giovedì 15 luglio 2010

Tartellette Crema Albicocca


Settimana di fuoco questa per me, non solo dal punto di vista climatico (tanto per dire una cosa ovvia: credo che sia così un po' per tutti, no?) ma anche dal punto di vista degli impegni.

Col fatto che sono da solo a casa ne approfitto per fare più cose possibile, soprattutto uscire e rivedere un po' di amici, un po' anche per rivalsa dopo un inverno trascorso esclusivamente a vedere cartoni della Disney sul divano col piccolo chef

Ieri per esempio sono andato al vernissage di un amica... ricordate il corso di panificazione? E che c'entra? direte voi.

Dopo il corso sono rimasto in contatto tramite Facebook anche con Raffaella, colei che ci ospitò per il corso nella sua magnifica casa e cosa ti scopro? Che in una delle sue tante vite, è anche una bravissima e talentuosa artista che modella la ceramica!

Eccola quì intenta a sistemare un particolare di una delle sue opere (perdonate il bicchiere con le vistose cannuccie ed il posacenere)


Stasera poi ho una cena fuori con alcuni amici storici e venerdì una quanto mai attesa festa estiva di quarantenni tipo "Rave party"...

Un "Rave" di quarantenni?! Tanta roba eh? ... beh, l'idea non è mia, mi hanno invitato... anzi, mi avevano pure chiesto la fattibilità di una torta per 150 persone, ma visto il periodo intenso ho dovuto declinare anche se con non poco rammarico :-(((

Di cucinare certo c'è sempre tanta voglia ed anche qualche progetto ambizioso, resta il fatto che il tempo è veramente poco e le belle ricette articolate che mi piacciono tanto, dovranno ancora aspettare un po' e lasciare momentaneamente il posto a cose più semplici.

Col grosso rischio di ripetermi troppo e quindi di annoiarvi a morte oggi vi propongo un'altra tartelletta sullo stile di questa e quest'altra... per la serie "Non c'è due senza tre" (e il quarto vien da sé)

Avevo infatti un avanzo di simil-sfoglia nel congelatore e per fare qualcosa di rapido ho fatto delle tartellette di pasta sfoglia con un ripieno di crema pasticcera mista a polpa di albicocche, tutto quì.

Ci ho messo le albicocche perché avevo quelle in casa, secondo me però la morte sua è con le more... se volete provare, poi mi dite... ;-D

Per la crema pasticcera può andar bene quella nella ricetta dei Pont-Neuf o se ne avete un altra che vi piace di più, usate pure quella.

N.B.:Le dosi sono per 6 tartellette anche se nelle foto ne vedete solo 5.

Ingredienti
Pasta sfoglia (o finta sfoglia) 300 gr
Polpa d'albicocche ben mature 125 gr
Crema pasticcera 125 gr
Albume per lucidare

Procedimento
Stendere la pasta sfoglia a 2-3 mm di spessore, e con un copppapasta ritagliare 6 dischi di un paio di cm più larghi degli stampini.

Con un altro coppapasta più o meno del diametro dello stampino ritagliare altrettanti dischi che serviranno poi per coprire.

Dai ritagli di pasta residui, con un coltello ben affilato, ricavare uno stretto nastro che poi taglierete a piccoli rombi identici.


Foderare gli stampini coi dischi più larghi.

Preparare una crema pasticcera abbastanza compatta e farla raffreddare, mescolando di tanto in tanto.

Pestare la polpa di albicocche in una tazza con un cucchiaio e mescolarla alla crema.

Distribuire usando un sac-a-poche con bocchetta liscia larga negli stampini foderati di pasta riempiendo fino a 2/3 circa... un consiglio: non riempite fino all'orlo che la crema in cottura gonfia parecchio e sborda fuori, ok? ;-)

Coprire col disco minore di pasta possibilmente sigillando i bordi.

Spennellare la superficie con poco albume ed applicare i rombettini di pasta formando delle croci
....ne ho fatta anche una un po' più bruttarella con le 6 punte tagliate peggio :-D


Porre la tartellette in frigo mezz'ora circa.

Lucidare nuovamente con poco albume e mettere in forno preriscaldato a 180° per 15' circa o comunque fino a doratura.

Servire tiepidi.

21 commenti:

  1. Il rave party per quarantenni deve essere da morire!!!
    ma lo sai che non ho mai fatto tartellette di sfoglia?

    RispondiElimina
  2. Anche se le postassi all'infinito credo che non mi stancherei mai delle tue tartellette; ogni volta tiri fuori qualcosa si originale ^_^ Mai pensato a mescolare la crema pasticcera con della polpa di frutta e la cosa mi stuzzica non poco. Forse le albicocche le avrei viste di più con una crema al cioccolato (ma anche così non le disdegno affatto, anzi!) e credo anch'io che il massimo per la crema pasticcera siano frutti di bosco o amarene/ciliegie. Complimenti, buona giornata e buona cena ^__^

    P.S. posso chiederti il perchè del passaggio in frigo prima di infornare? Non si "bagna" la sfoglia con l'umidità del ripieno? Scusa la domanda "banale" ma da profana quale sono...

    RispondiElimina
  3. Bello il rave party per quarantenni!!!!! Poi vogliamo il racconto!!!! :))
    Banali tartellette??? Sono così carine!!! Poi le ricette semplici e "rapide" (se la sfoglia è già pronta..ehmm) sono sempre comodissime!

    RispondiElimina
  4. bellissime, ma soprattutto golosissime!!

    RispondiElimina
  5. Le tartellette di sfoglia non stancano mai!
    E buon rave ;-)

    RispondiElimina
  6. @Lydia: ma scherzi?! C'è una cover band di musica anni '80, il DJ set a tema e qualche bacile di roba da bere: insomma, una baraonda.
    I figli dai nonni o al mare e si va avanti fino all'alba dopodiché si campeggia lì.
    Se sopravvivo poi vi racconto ;-)
    Per la sfoglia c'è sempre una prima volta :-)
    Ciao!

    @Federica: Grazie! Il passaggio in frigo è indicato specialmente ora che fa caldo perchè il burro della sfoglia deve sempre essere compatto e non sciolto per sfogliare bene in cottura.
    Ciao!

    @Tery: io le ho fatte con la finta sfoglia, si fa presto anche quella a fare quella.
    Appena mi riprendo poi vi racconto ;-)
    Ciao!

    @Raffy: grazie! Sono state la mia colazione stamani!
    Ciao

    @Stefania: vero, ci sono infinite possibilità, però ho in mente anche altro :-)
    Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  7. io non mi stanco mai delle tue tartellette!!! anche queste devono essere buonissime e poi sono così facili da fare che si deve proprio provare :)
    domandine per il nanni: mescolando la crema con la polpa non si ammorbidisce troppo? mi intriga la cosa della passata in frigo prima di infornare...a cosa serve?

    RispondiElimina
  8. Dimenticavo....secondo te si può fare con la frolla? tu hai della sfoglia in freezer, io ho della frolla ;)

    RispondiElimina
  9. @Elena: per la mezz'ora in frigo leggi sopra la mia risposta a Federica.
    Io ho fatto la crema molto soda aggiunta la frutta il risultato era un po' fluido ma poi cuocendo in forno si è rassodata un po'.
    Sconsiglierei la frolla per questa ricetta almeno che tu non faccia la cottura in bianco e poi aggiunga la crema a freddo (ma così non la chiudi e non rassodi la crema) o che tu riesca a tirarla sottilissima...
    Ciao!

    RispondiElimina
  10. nanni sei sempre un pozzo di idee golose!!!come leggo hai tanti impegni in questa settimana sono felice per te!!cmq queste tartellette appena la mia cucina smetterà di essere una giungla tropicale,le proverò sicuramente:D!!baci imma

    RispondiElimina
  11. Grazie Imma! Anche dalle mie parti è quasi tropico, meno male che posso uscire! Baci a te e a presto!

    RispondiElimina
  12. beh, se ne potessi avere qualcuna per la colazione di domani mattina?? qui le albicocche vanno per la maggiore!! mai pensato nemmeno io di unire la polpa di frutta alla crema pasticcera!! ne sai una più del diavolo!!
    ps Buon rave, allora!! aspettiamo il resoconto o almeno quello che si potrà raccontare!;D

    RispondiElimina
  13. Wow per le tartellette ...gnam!!!
    e wow per la festa: divertiti!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Katia! Ne ho giusto ancora un paio... che faccio, mando? ;-)
    Eheheh, mi sa che alla festa ne vedrò delle belle!
    Buona giornata!

    Francesca: non mancherò di farlo, stai certa ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  15. L'idea di abbinare la marmellata di albicocche con la crema mi piace molto, mi sa che ci provo... fra qualche mese...ora siamo quasi a 40°

    RispondiElimina
  16. @Giulia: ehm... se leggi bene non è marmellata ma polpa di albicocca.
    Se non hai frutta fresca e metti la marmellata allora fai una crema meno dolce, ovvero toglile anche metà dello zucchero. :-)
    Buona giornata!

    @Federica: Grazie!!! Ciao!

    RispondiElimina
  17. Bellissimeeeeee!!!
    Divertiti alla festa ;)
    p.s.
    per quanto riguarda il tuorlo nel pane, non saprei proprio perchè ci va, ho trovato la ricetta su un mio libro e ci ho provato...davvero buono!!
    Ciao!!

    RispondiElimina
  18. Ma grazie!!
    P.S.: La cosa che i tuorli servono a quello ce la disse Adriano al corso.
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  19. Bella ricetta,in onore dei miei primi 100 sostenitori ho creato la mia prima raccolta: La Cuisine en Rose …. http://biscottirosaetralala.blogspot.com

    RispondiElimina
  20. Grazie! Mi hai incuriosito... vengo a vedere ;-)
    Ciao

    RispondiElimina

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001