venerdì 30 luglio 2010

Gelato al cioccolato pralinato


Ultimo post del mese di luglio, una ricettuzza veloce così tanto per salutarsi con chi parte questo week-end.

A giudicare dal trend discendente di visite e commenti direi che tira un aria di fuggi fuggi generale, segno che le agognate ferie sono arrivate per molti... ed anche per me :-D

Forse lunedì riuscirò a pubblicare un ultimo post, dopodiché dovremo salutarci ed entrerò in modalità vacanza che nel mio fortunato caso vogliono dire tre settimane (forse quattro) al mare con la famiglia lontano dalla città, da internet e dal computer.

Ogni tanto tornerò a dare un occhiata a quello che combinate ed a controllare la posta; se mi scrivete, ovviamente non aspettatevi una risposta celere.

Sarò in vacanza ma nel tempo libero lavorerò ai progetti che ho in mente per questo autunno e dei quali per il momento non voglio dirvi altro.


Veniamo alla ricetta di oggi: c'è qualcosa di più buono del gelato al cioccolato?

Forse si: per esempio il gelato al cioccolato pralinato.

Per pralinatura quì intendo semplicemente l'aggiunta del croccante di mandorle tritato ad un normale gelato di cioccolato.

Come vi avevo già detto quì, anch'io ho comprato una piccola gelatiera per uso domestico e mi sono buttato a sperimentare qualche ricettina :-P

Secondo me una tappa obbligata del gelatiere neofita è proprio il gelato al cioccolato...

Conoscete la mia passione per questo ingrediente, no?

Solo che quando arriva l'estate, complice il caldo, il mio gusto cerca conforto in altri ingredienti ed altre preparazioni, arrivando così a trascurare questo ingrediente "magico" col quale mi sollazzo volentieri il resto dell'anno.

Uno dei modi per me per rifare pace col cioccolato in questa stagione quindi è stato senz'altro il gelato.

La ricetta è classica: crema inglese, cioccolato e panna appena montata.

Non ho sentito l'esigenza di aggiungere il glucosio, mi accontento di questa cremosità.

Il risultato non ha proprio nulla da invidiare a quello che si compra in gelateria, anzi spesso molte gelaterie artigianali anche rinomate, tra quelle che ho provato, mi sono cadute proprio su questo gusto!


Ingredienti
Cioccolato fondente 180 gr (al 70% di cacao)
Latte 450 ml
Tuorli 5
Zucchero semolato 125 gr
Panna fresca 300 ml (leggermente montata)

Per il croccante
Mandorle pelate 50 gr
Zucchero 50 gr

Procedimento
Anzitutto preparare il croccante cuocendo assieme lo zucchero e le mandorle tritate grossolanamente.

Usate possibilmente un polsonetto ovvero quella casseruola con un manico lungo a fondo semisferico non doppio.

Ponete su fuoco vivace e quando comincia a caramellare lo zucchero mescolare il tutto con un mestolino di legno pulito.

Quando lo zucchero è diventato tutto un bel caramello uniforme, versare il croccante su un marmo pulito o se non lo avete sul fondo di una pentola di acciaio rovesciata.

Far raffreddare il croccante, staccarlo dal piano dove ha raffreddato e metterlo a grossi pezzi nel tritatutto, tritare secondo il gusto e tenere da parte, meglio se in frigo.

Preparare una crema inglese: battere insieme tuorli e zucchero, poi incorporare il latte che nel frattempo avrete riscaldato fin quasi al bollore.

Trasferire nella casseruola e cuocere a fiamma bassa finchè comincia ad addensarsi.

Importante non far prendere assolutamente il bollore alla crema, se avete un termometro controllate che non superi gli 85°.

Incorporare alla crema il cioccolato tritato mescolando pazientemente.

Far raffreddare e trasferire in frigo, quando la crema si è ben raffreddata incorporarci la panna fredda leggermente montata.

Mettere la crema ottenuta nella gelatiera, fatela andare un po' e prima che il gelato sia definitivamente mantecato aggiungere il croccante tritato e portare a fine mantecatura.

L'ideale sarebbe porzionarlo e mangiarlo subito, se invece dovete rimandare il momento più bello di tutta la storia, chiudetelo in contenitore ermetico e tenetelo nel freezer.

Ricordarsi di tirarlo fuori in anticipo prima di porzionarlo perché ammorbidisca, quanto esattamente prima dipende ovviamente dalla temperatura ambiente.

Servitelo nelle coppette facendo le classiche palline con il porzionatore bagnato in acqua fredda.

Come decorazione ci starebbero bene delle decorazioni di cioccolato fondente, ma le temperature dei giorni nei quali ho fatto il gelato non permettevano di lavorare il cioccolato.

Potete in alternativa lasciare la granella più grossa ed anziché incorporarla al gelato aggiungerla successivamente a pioggia sulle palline nella coppetta, rimarrà sicuramente più croccante, scegliete secondo il vostro gusto.

22 commenti:

  1. Nanni carissimo domani parto anch'io am solo per una settimana e so gia che al mio rientro ci sarà il deserto sul blog:D allora visto che sono in partenza questa coppa me la pappo tutta io!!!mmmmmmmm mamma mia la foto dice proprio mangiami!!!ha un aspetto cosi invitante!!bacioni imma

    RispondiElimina
  2. Davanti ad una coppa di gelato al cioccolato divento peggio dei bambini e in quella ci tufferei direttamente il capo anzichè il cucchiaino!
    Sei un artista in tutto, c'è poco da fa' ^_^
    Buone vacanze e buon divertimento. Baci

    RispondiElimina
  3. Tre settimane di vacanzaaaaa....noooooooo....ti invidio da morire. A me tocca anche la prossima settimana poi il meritato riposo fino al 18.
    Per me estate vuole dire GELATO e questa coppa è proprio stragolosa, ci tufferei volentieri il cucchiaino.

    RispondiElimina
  4. Ma uffi! andate tutti in vacanza! e dove lo trovo uno come te che fa di questi dolci spettacolari ad Agosto?! non amo molto il gelato, ma a vederlo così devo dire che sì, me ne sbafferei una bella coppa ;)
    Scherzi a parte, buone vacanze!!!
    Ciao!

    RispondiElimina
  5. Bravo, Nanni. Vedo che anche tu hai optato per i tuorli d'uovo nel gelato al cioccolato ;-)

    Buone vacanze.

    Piesse: io sarò cmq on line ;-)

    RispondiElimina
  6. Complimenti!Non e' forse un caso che anche le gelaterie artigianali ogni tanto "cadano" su questo gusto.Cioccolato,nocciola,pistacchio sono i gusti piu' difficili e mettono un po' in difficolta'...
    Il tuo sembra proprio favoloso e sono gelosissima del fatto che hai una simile leccornia tra le mani...
    A presto.

    RispondiElimina
  7. Complimentissimiiii!! Troppo bello, viene proprio voglia di prendere un cucchiaino (ma facciamo anche un cucchiaio) ed affondarcelo dentro!
    Bravo, bravo!

    RispondiElimina
  8. Se vabbè tra te e lo ZioPiero stamane è un ping-pong per affondare ogni idea di rimandare se è possibile l'acquisto di una piccola gelatiera...parola mia che se la compro divido il conto e ve lo recapito pure, che siate in vacanza o meno! :PP
    ahahhahahahaha :)))))))))))
    Nota
    Non per mancanze di idee ma solo per associazione che vi ho lasciato lo stesso commento a te ed allo ZioPiero....;)

    RispondiElimina
  9. Un classicone che non muore mai. Però non vale fotografarlo a quel punto di squalgliamento lì... esattamente il più godurioso! Fosse per me metterei in ogni gusto qualcosa che scrocchia e che si mastica per alternarlo alla cremosità, quindi avvallo la pralinatura... ma chi non lo farebbe?

    RispondiElimina
  10. @Imma: allora buone vacanze carissima! A presto!

    @Federica: Grazie, sei carinissima. Buon tutto a te!

    @elena: per me sono anche troppe! Me ne basterebbero due, ma il piccolo deve fare tanto mare per via dell'asma.
    Per me l'estate vuol dire DUE cose: gelato e... cocomero (anguria) ;-D
    Grazie e a presto!

    @Meg: forse lunedì ti lascio una chicca per Agosto.
    Grazie e buone vacanze (o permanenza) a te!

    @ZioPiero: Grazie, ogni tanto verrò a darti un occhiata ;-)
    I tuorli ci vogliono eccome!
    Buon tutto per Agosto!

    @Edith: ormai non ce l'ho più... fortunatamente c'è la ricetta ;-)
    Secondo me non è tanto la difficoltà ma la scelta di materie prime di qualità.
    Grazie e a presto!

    @Tery: grazie! Ti assicuro che era
    buono buono, cremoso... YUM!

    @Gambetto: eheheheh, la nostra è istigazione a delinquere ;-D
    ma ti avverto... quando cominci a fare gelati entri nella spirale:
    1- non lo compri più fuori perché non ti soddisfano
    2- non smetti più di farne perché ti sembrano ottimi ma in fondo in fondo sempre migliorabili quelli che fai
    via via
    3- per un periodo tutto quello che ti capita a tiro diventerà potenzialmente ed effettivamente mantecabile.
    Buon fine setimana!

    @Tiziana: eheheh, per la foto dovevo correre c'erano 30°!
    Purtroppo non mi sono potuto sbizzarrire in tanti decori per varie ragioni.
    L'alternanza tra cremoso e croccante è una componente fondamentale del gusto, concordo.
    Sai che uno dei potenziali titoli del mio blog era cremosoecroccante? ;-)
    Buon WE!

    RispondiElimina
  11. Farò mio il decaloco del piccolo gelataio folle in attesa dell'ipotetico acquisto allora! ehehehehe :DDDDDDD
    PS
    Ancora sorrido rileggendo quello che hai scritto....:PPPP

    RispondiElimina
  12. eh eh questo è stragoloso!!!complimenti!!buone vacanze!ciao!

    RispondiElimina
  13. @Gambetto: eheheheh vedrai, vedrai... ;-D

    @Federica: Grazie! Buone vacanze anche a te!

    RispondiElimina
  14. buonissimo! anch'io quest'anno ho arricchito il mio gelato al cioccolato, fatto in casa è davvero cremoso e cioccolatoso, ma con la pralina di mandorle è ancora più goloso, io scelgo sempre i gusti che "scrocchiano" tipo croccante e mandorla.
    Ciao!

    RispondiElimina
  15. Fa la sua bella differenza, è vero! ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  16. Era da tanto che non passavo a trovarti... quante golosità mi sono persa!!
    Ma mi rifò con questo delizioso gelato al cioccolato!
    Ciao e buone vacanze Nanni!

    RispondiElimina
  17. Ehi, ciao Renza!!
    Grazie, buone vacanze anche a te!
    A presto!

    RispondiElimina
  18. il gusto cioccolato, secondo me è il più difficile da realizzare in casa, il risultato per me è sempre scadente, sa di "cioccolato burroso e sdegnoso". Questa ricetta è un pò diversa nelle dosi quindi la proverò di sicuro. Grazie mille e buone vacanze.
    Ciao

    RispondiElimina
  19. Potrei morire per un gelato al cioccolato...poi con il pralinato!!! Idea da copiare subito. Buone vacanze e divertiti con la tua famigliola!!!
    Baci, Laura

    RispondiElimina
  20. ciao nanni
    finelmente recupero la rete e posso farti un saluto e un augurio per un buon agosto|
    ci sentiamo/leggiamo a settembre!
    a presto
    b

    RispondiElimina
  21. @Sonia: spero che la ricetta non ti deluda! ;-)
    Grazie a te e buone vacanze!


    @Laura: Addirittura! Se lo rifai mangiane a piccole dosi allora, non vorrei averti sulla coscienza! ;-) Grazie e buone vacanze a te!

    @Babs: Grazie Barbara, buone vacanze e buon divertimento!
    Ciao!

    RispondiElimina

Se ti va puoi lasciare un commento.

Prima di pormi domande tecniche assicurati che:
- quello che chiedi non sia già scritto nel post e non lo hai letto per la fretta
- vuoi realmente riprodurre la ricetta e non domandi tanto per fare, perché io non rispondo così tanto per fare.

I commenti pretenziosi e/o anonimi verranno automaticamente cestinati.

Grazie

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001