venerdì 28 maggio 2010

Crostata di recupero

Oggi un post dolce molto semplice così tanto per salutarsi brevemente prima del fine settimana :-)

Per me sarà un fine settimana molto particolare, che attendo non dico con ansia ma sicuramente con molto entusiasmo da lungo tempo

Come ricorderete partecipo infatti al corso di panificazione tenuto da Adriano e Paoletta che nel loro tour attraverso lo stivale da domani per 4 giorni fanno tappa in Toscana

La prossima settimana quindi credo proprio che avrò delle buone nuove da raccontare :-)

Vediamo dunque cosa vi propongo oggi...

... in quest'altro post si parla di recupero ovvero come riutilizzare al meglio ed in maniera creativa gli avanzi di altre preparazioni aggiungendo lo stretto necessario di altri ingredienti

Con la ricetta di oggi non sono stato altrettanto scenografico, anche se il risultato gustativamente parlando, sia per l'abbinamento che per la friabilità, in famiglia ci ha soddisfatto molto

La ricetta quindi ve la do come se la doveste fare da capo in realtà io sono partito con:

- un avanzo di pasta sablèe dei budini di riso che avevo fatto in dose doppia e congelato a suo tempo

- 2/3 circa del vasetto di marmellata di amarene del mio zuccotto

- 50 gr di mandorle già tostate sempre dallo zuccotto di cui sopra

Ne è venuta fuori una crostata che somiglia un po' alla Linzer Torte in quanto la frolla ha le mandorle (anche se meno uova rispetto alla Linzer) e la marmellata anzichè di mirtilli rossi è di amarene

In realtà volevo spingermi un po' più in là ed utilizzare anche della ganache al cioccolato (visto che ne ho ancora una tazza in frigo (come la usavo chiedete?... avete presente la Torta Chambarde? ;-) ) , ma la signora ha protestato che una volta tanto facessi una cosa semplice..... dura la vita, eh?

Meglio così, almeno ho una ricetta in più per il futuro ;-)

La cosa bella è che ogni ingrediente normalmente sarebbe stato insufficiente, ovvero: la pasta frolla non era abbastanza per fare anche la griglia sopra, la marmellata era scarsa per una crostata normale e con 50 gr di mandorle già tostate poi che ci facevo?

Usare uno stampo più piccolo? ... non ce l'ho, quindi meglio mettere tutto insieme, non vi pare?


Pasta sablée
Farina 00 170 gr
Farina mandorle 30 gr
Zucchero semolato 30 gr
Burro 100 gr
Sale 1 pizzico
Zucchero velo 50 gr
Uovo 1 piccolo (45 gr)

Farcia
Marmellata di ciliegie 200 gr
Mandorle a lamelle tostate 50 gr
Zucchero a velo 1 cucchiaio

Procedimento
Preparare la pasta frolla mescolando in una ciotola farina di mandorle e zucchero ed in un altra il burro tagliato a dadini col sale e lo zucchero a velo.

Unite i due composti, amalgamate e poi aggiungete l'uovo e solo alla fine la farina.

Lavorare brevemente, fare una palla e mettere in frigo a riposare

Nel frattempo tostate le mandorle in forno 5-6' su una placca sotto al grill, mescolandole di tanto in tanto, oppure in una padella antiaderente sul fornello.

Mettere due striscie incrociate di carta forno, appena imburrate per farle aderire, sul fondo dello stampo


L'ho visto fare quì dal Maestro, aiuta a sformare la crostata senza doverla capovolgere

Stendere la pasta frolla tra due fogli di carta forno col mattarello ottenendo un cerchio un po' più largo dello stampo

Rovesciare la pasta sullo stampo, togliere la carta forno e far aderire la pasta lungo tutto il contorno dello stampo

Ritagliare il cordoncino di pasta in eccesso

Vista la scarsità di marmellata, ho anche abbassato il bordo della crostata lungo tutto il perimetro premendolo via via con le dita

Con la pasta residua del cordoncino ho ricavato 3 biscottini :-)

Bucherellare il fondo della crostata con una forchetta


Rovesciare la marmellata sulla torta e col dorso di un cucchiaio distribuirla uniformemente

Mettere 30' in frigo e nel frattempo accendere il forno a 170°

Infornare con la griglia alla tacca più bassa e cuocere fino a doratura 20-25', poi regolatevi voi col vostro forno, a noi la crostata in genere piace molto biscottata

Sfornare e lasciarla raffreddare, sarà solidificata e quindi più agevole da estrarre dallo stampo

Estrarre aiutandosi con le striscette di carta forno e mettere sul piatto di portata

Cospargere di mandorle a lamelle che spolverizzerete poi con zucchero a velo



Approfitto del post di oggi per darvi altre due news:

- un ringraziamento alla Caffarel per avermi inviato in omaggio un bel grembiule color cacao per aver pubblicato la foto del mio uovo di Pasqua decorato nel loro canale su MIK.


- Secondo, con preghiera di diffusione, è segnalarvi il nuovo contest a quattro mani di Albertone e Mara.


Si tratta di pubblicare una ricetta per bambini fattibile dai bambini stessi allo scopo di creare un ricettario che verrà poi venduto in occasione di una festa presieduta da una testimonial d'eccezione in una località del vicentino.

Il ricavato sarà interamente devoluto ad una associazione che sostiene la ricerca delle malattie metaboliche infantili.

Ci sarà anche un riconoscimento per la ricetta giudicata migliore.

Per maggiori dettagli andate a leggere i relativi post di Mara ed Alberto

Io per ora metto il banner e ve lo segnalo, nelle prossime settimane ci ritornerò sopra con un post ed una ricetta dedicati... intanto ho avvertito il piccolo chef di mettere il grembiule... ;-)

Buon fine settimana a tutti!!

19 commenti:

  1. giorno nanni,
    ma oggi siamo solo noi svegli all'alba?
    intanto rispondo ala tua di ieri, no, non seguo il mercatino, magari! è che lo sto tenendo d'occhio perchè sarà a como, vicino a me, a breve e avevo individuato scandicci. sapendo che sei toscano.... 2+2!
    al di la di questo, anni di frequenza della costa azzurra mi permettono di individuare un mercatino francese/provenzale al primo scatto :-D
    crostata di oggi....... di recupero?????? no dico.... da paura!
    buon we. un bacione

    RispondiElimina
  2. direi proprio che è un recupero di gran classe. La fettina che manca l'hai tagliata per me? Sto arrivando ;) Complimenti davvero, sforni sempre delle meraviglie
    Buon corso e buon week end ^_^

    P.S. grazie della dritta per sformare le crostate ;)

    RispondiElimina
  3. @Babs: il mattino ha l'oro in bocca!
    Sei super-esperta e super-informata! :-)
    Grazie della visita e buon We a te!
    Ciao

    @Federica: Ok, te la scaldo un attimino ;-)
    Grazie a te di tutto!
    Buon WE a te!

    RispondiElimina
  4. Bellissima!!
    Quella tecnica per sfornare la crostata è comodissima!!
    Buon divertimento al corso!! :))

    RispondiElimina
  5. Come al solito hai superato te stesso anche nel...recupero; che dire poi del tuo ultimo zuccotto?!!! Lo vedo soltanto ora causa problemi lavorativi che mi hanno tenuto lontano dal blog. Adesso ho solo l'imbarazzo della scelta nel rifarli (gli zuccotti) l'ultimo, comunque, è fatto con gli ingredienti che preferisco quindi penso proprio che inizierò da questo.
    Buon fine settimana e buon corso attendo le news la prossima settimana,ciao ciao Patty

    RispondiElimina
  6. altro che recupero, a me sembra una meraviglia delle tue!:)
    in bocca al lupo per il corso, e mi raccomando, voglio spaere tuttoooo!:)
    buona giornata

    RispondiElimina
  7. ma che precisione!! sono perfettamente allineate anche le bucherellature della forchetta!! bravo nanni, bel recupero!!

    RispondiElimina
  8. Alla faccia del recupero!! è venuta una meraviglia di crostata che quasi quasi te la copio!
    Ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  9. Le tue idee di recupero sono da encomio,ricordo i dessert mono porzione che mettesti tempo fa.Nanni -1? EVVIVA!!!!!Sono felice per te,so già l'emozione che ti aspetta,poi però voglio un resoconto!!!!!!!.Buona giornata!!

    RispondiElimina
  10. Meno male che' e' un recupero: e' stupenda ! Bellino il trucchetto delle fasce di carta forno e' ideale per i miei impasti senza glutine che tendono a frantumarsi. Il glutine a qualcosa serve...
    Posso anche esprimere anche un vorrei esserci anch'io ai corso di Paoletta e Adriano...ma sto quaggiu' ! Pensate anche a noi espatriati: fate un video, CD, un podcast, insomma fate qualcosa anche per chi e' lontanoooo. Adesso basta se no ricomncio con i tango....

    RispondiElimina
  11. @Tery: grazie! Credo che non mancherò di divertirmi :-)
    A presto!

    @patty: l'ultimo è anche quello che mi piace di più.
    Grazie e buon WE anche a te!

    @Cris: crepi il lupo!!
    A lunedì!!
    Ciao

    @k@tia: hai visto che maniaco che sono? ;-)
    Grazie del commento!
    Ciao

    @Renza: attenta a non fare gli avanzi allora ;-)
    Grazie e buon WE a te

    @nitte: Grazie, eh si evviva!!
    Il resoconto non mancherà :-)
    Buon WE!

    RispondiElimina
  12. @glu.fri: Anni fa facevo i dolci per un amico celiaco, e la cosa che riusciva meglio erano proprio le frolle :-)
    Per il podcast posso provare a suggerirglielo ;-)
    Ciao

    RispondiElimina
  13. che figuraccia che ho fatto... giuro che sto arrossendo... cmq, ho corretto il post NANNI con la I... vabbè spero di essere perdonata!

    Buona Serata!

    RispondiElimina
  14. Solo a casa mia non avanza mai nulla? :-)))
    Bravissimo Nanni, come sempre.
    E mi raccomando il resoconto del corso...

    RispondiElimina
  15. Meno male che è di recupero questo dolce se no cosa ti inventavi??!? Bella e chissà che buona.
    Baciotti, Laura

    RispondiElimina
  16. ce la faccio, ce la faccio a fare un salutino!!
    ;-)
    grazie anche per la seconda news. ho per l'appunto una ricettuzzza fresca fresca di lenticchia!
    'notte!

    RispondiElimina
  17. l'avrai fatta con gli avanzi, ma per me è una signora crostata!

    RispondiElimina
  18. @terry: non ti preoccupare non sono così severo ;-))
    Grazie ancora per il link e per il commento!
    A presto

    @Stefania: a Firenze si dice:
    "A chi fa gli avanzi mancherà la roba" :-))
    Ciao!

    @Laura: per me più buona che bella, immagina un po'... :-))
    A presto!

    @Gaia: eheheh, oggi tocca a te!
    Vedrai che bello :-)
    P.S.: la tua schiacciata alla fiorentina era buonissima!

    @mammadeglialieni: sai, a noi ci garbano parecchio le crostate!
    Grazie per la visita!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001