lunedì 26 aprile 2010

Cheese cake... da sogno!


Da tempo avevo messo gli occhi sul contest del blog dolci a gogo che ha come tema il cheese-cake.

Ero andato spesso a curiosare in quel blog rimanendo affascinato dalla quantità e varietà di ricette di dolci.

Dalla quantità di commenti che accompagnano mediamente ogni post ne ho dedotto che questo è certamente uno dei blog più amati e seguiti nel panorama dolci italiano, un punto di riferimento per moltissimi blogger e navigatori amanti dei dolci.

Ora, il cheese-cake è uno di quei dolci che ho sempre fatto affidandomi alle ricette altrui.

Però per partecipare e ben figurare ad un contest di tale rilevanza, mi ci voleva un'idea in più e cosa più importante per me, che fosse un'idea mia :-)

Proprio per questa ragione cerco di non guardare prima in internet le ricette degli altri, proprio per non farmi influenzare; dopo l'idea magari si, per sapere se e quanto è originale.

Dopo una serata passata a cercare ispirazione in libri e ricettari sono andato a letto più confuso di prima, pensavo perlopiù al cheese-cake al cioccolato, visto che è l'ingrediente che conosco meglio, alle quali dare forme ed elaborazioni inconsuete.

Come spesso mi accade una soluzione inaspettata mi è arrivata nottetempo con un sogno :-O

Come solo il nostro lato inconscio ed irrazionale sa fare, emergendo tutte le notti da chissà dove, mi ha dato una soluzione che in stato di veglia non sarei mai andato a cercare.

Quella notte dunque sogno molto, i primi sogni sono "off-topic", nell'ultimo però mi trovo a dialogare di non so cosa con una figura femminile familiare che d'un tratto mi dice:

"E te mettici amaretti e gorgonzola"...

"EH??" e... Puff! mi sveglio.

Devo dire come idea da sveglio l'avrei esclusa ma come idea inconscia aveva un fascino irresistibile, no? ;-))

Mi ci sono volute un paio di settimane di tentativi (nelle quali ho fatto la cura del gorgonzola!) per affinare la ricetta.

Gli altri ingredienti stavolta però li ho scelti ricorrendo al lato cosciente della mia personalità ;-)

E così ho pensato di attenuare l'acutezza del gorgonzola con pere e ricotta più qualche uovo per legare.

Per la base siccome gli amaretti sono stradolci li ho miscelati con delle fette biscottate integrali e legati logicamente col burro.

Ma andiamo nel dettaglio.


Cheese-cake al gorgonzola, pere ed amaretti

Ingredienti

Ricotta 250 gr
Gorgonzola dolce 100 gr
Pere mature 2 (intere circa 200 gr l'una) io ho usato le Conference
Limone 1 piccolo
Uova 3
Zucchero 120 gr

Amaretti secchi 100 gr
Fette biscottate integrali 100 gr
Burro 80 gr


Procedimento

Grattugiare la buccia del limone in una ciotola.

In una casseruola strizzare il limone e metterci le pere sbucciate e tagliate a piccoli pezzi.

Incoperchiare e cuocere a fuoco lento alcuni minuti.

Quando sono abbastanza ammorbidite spengere il fuoco e frullarle col minipimer.
Far raffreddare.

Tritare amaretti e fette biscottate, metterli in una ciotola dove aggiungerete anche il burro a dadini.

Lavorare con la punta della dita finchè il burro è ben assorbito dalle briciole.

Foderare una teglia a cerchio apribile oppure un cerchio regolabile regolato ad un diametro di 24 cm con carta forno sul fondo.

Riempire col composto bricioloso, livellare e pressare.


Mettere in frigo nel frattempo che preparate il ripieno.

Metter il gorgonzola in una casseruola ed aggiungerci la purea di pere.

Mettere su fuoco lento e mescolare con una frusta per sciogliere ed amalgamare il gorgonzola alla purea.

Aggiungere anche la ricotta, mescolare inizialmente sempre con la frusta ed infine frullate col minipimer.

Prendete la ciotola con la scorza di limone che avevate da parte aggiungeteci lo zucchero e le uova intere.

Battere con la frusta ed infine aggiungerci il composto di formaggi e pere, mescolando come sopra.

Versare sulla base tolta dal frigo ed infornare coperto di alluminio a 160°

Dopo 30' togliere l'alluminio e completare la cottura per altri 30'.

Togliere dal forno e far raffreddare.

Dopo un ora e mezzo circa togliere il cerchio, togliere la carta forno e mettere sul piatto di portata.

Volendo si può decorare con amaretti sbriciolati.

Io ho voluto fare una cosa un po' più vistosa e ho tagliato uno spicchio di pera a fettine lasciando il picciolo attaccato ad una, le ho disposte a ventaglio su di un piattino e col col cannello da creme brulèe le ho "colorate".

Poi le ho trasferite sulla torta, ci ho messo un amaretto ed una "vela" di zucchero lavorato trasparente.

35 commenti:

  1. Accipicchia che consigli ti portano i sogni! Quando ho letto gorgonzola ho pensato ad una cheese cake salata, ma poi amaretti e zucchero...no no, non ci avevo preso! Il gorgonzola in una torta proprio non me lo riesco ad immaginare, tutta da provare la tua cheese cake ;) Di sicuro originalissima, complimenti ^_^
    E quella vela di zucchero è bellissima, sarei curiosa di sapere come si fa! Ciao, buona giornata

    RispondiElimina
  2. ma quella vocina ti puo' dare dei numeri da giocare???
    Bellissima e buonissima questa cheesecake!!

    RispondiElimina
  3. Questo e' davvero un abbimento di sapori che non riesco ad immaginare.
    Pero' mi ispira parecchio!!!

    RispondiElimina
  4. Nanni ma anche in sogno cucini??:)
    D'altronde per essere bravi come te, mi sa che non bisogna fermarsi mai!continua a sognare!!:)
    buona giornata

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che abbinamenti inusuali e particolari.La notte ti ispira parecchio e anche bene devo dire!!!!Complimenti ancora ,ottima ricetta!

    RispondiElimina
  6. un abbinamento davvero superlativo!!grazie per aver partecipato al contest,bacioni imma

    RispondiElimina
  7. e bravo nanni, ricetta da provare! qui dalle mie parti si usa abbinare gli amaretti con le cose salate (tipo nei tortelli di zucca) e il risultato è ottimo, ma penso che a Firenze sia un pochino più inusuale, bravo!!

    RispondiElimina
  8. Sinceramente non riesco proprio a immaginarmi il sapore di questo dolce...molto intrigante come accostamento!!
    Eheheh tu sogni, io invece di solito elucubro le ricette mentre corro :)

    Ma come cavolo hai fatto a fare quella decorazione di zucchero? è troppo bella!!!

    RispondiElimina
  9. @Federica: grazie!
    Per le decorazioni di zucchero ci vorrebe un post intero dedicato, quando avrò imparato bene lo farò. Ciao

    @Alem: grazie! Tempo fa ho sognato mia nonna che mi diceva dei numeri,però al risveglio non sono riuscito a ricordarli! Mannaggia...

    @Stefania: io ora non posso dire che un abbinamento del genere non me lo sarei mai sognato... ;-)

    @Cris: cucinare in sogno? faccio anche di peggio! ;-)
    Grazie per il commento!

    @Nitte: grazie dei complimenti!
    A presto.

    @Imma: Grazie a te! Per me è un vero piacere!
    Ciao

    @Katia: beh si, le ricette con i contrasti nella cucina fiorentina sono più del tipo dolce/forte.
    Non sapevo questa cosa dei tortelli, è molto interessante.
    Grazie del commento. Ciao!

    @Elena: come ho già detto a Federica, prima o poi farò il post sulla lavorazione dello zucchero.
    Buone corse!

    RispondiElimina
  10. che cheesecakeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!:)eh si davvero buonissimo questo cheesecake e bravissima imma..:)bravo anche a te che sei stato un genio nella preparazione:)

    RispondiElimina
  11. Meraviglioso il tuo cheesecake, complimenti.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  12. @Francesco: non esageriamo, via!
    Grazie del commento!

    @Giuky: si, Imma ha avuto una bella idea per il contest.
    Grazie del commento!

    @Daniela: Grazie!
    A presto

    RispondiElimina
  13. Formaggio e pere, cosa c'è di meglio,i detti non si sbagliano mai :))

    RispondiElimina
  14. Ciao Nanny, domani pubblico una ricetta per la tua raccolta.
    Grazie della visita!

    RispondiElimina
  15. Straordinario NANNIBIS!!!!

    Questa la farò anch'io!!!

    RispondiElimina
  16. beh, la notte porta consiglio! ma quanto sarai ingrassato a furia di cheese cake al gorgonzola? non indaghiamo...complimenti per questa ricetta perfezionata e straoriginale!
    ci spiegherai anche come fare quella decorazione di zucchero? bellissima!!!

    RispondiElimina
  17. L'aspetto è spettacolare, e da l'idea di avere un gusto deciso, mi ispira, ma... non puo' esserci davvero anche il gorgonzola!!!

    RispondiElimina
  18. @Ziopiero: si, dai! Intanto aspetto giovedì.... ;-)

    @Francesca: beh ecco, facevo le prove con delle monoporzioni :-)
    Distrarsi per fare le foto mentre si lavora lo zucchero può essere pericoloso, vedo se prima o poi mi organizzo altrimenti.
    Grazie dei complimenti!
    Ciao

    @Bruna: si che c'è, ma anche tanto di tutto il resto.
    Grazie per la visita!

    RispondiElimina
  19. hai ragione proprio da sogno

    RispondiElimina
  20. bada che se seguiti di molto a fa' 'sti dolci boni e ti fo gli appostamenti sotto 'asaaaaaaaa

    :D

    RispondiElimina
  21. Wow Fabien, basta che 'un tu mi picchi per le foto orrende che faccio! :-))
    Grazie per la visita!

    RispondiElimina
  22. p.s. nanni grazie mille per le parola espresso all'inizio di questo post è un onore per me, per me tu sei davvero un grande!!baci imma

    RispondiElimina
  23. @Imma: grazie! I tuoi commenti mi fanno molto piacere, anch'io ho grande stima di te :-))
    A presto!

    RispondiElimina
  24. mamma mia che bontà!! bravissimo e complimenti!! ciao Anna

    RispondiElimina
  25. diciamo che potrebbe andare... ^___^ si può andare e te la copio subito..
    cosa altro potrei dirti per sfidarti... fammi pensare.........................................................................................................................................................................................................................
    non saprei con te e impossibile non pensare che non potresti realizzare qualcosa sei un artista nato
    un bacio immenso
    lia

    RispondiElimina
  26. Ma grazie Lia! Guarda, su una cosa sola difficilmente mi vedrai realizzare e sono quelle decorazioni di pasta di zucchero colorata, per il resto... ben venga tutto! ;-)
    Un bacione a te e a presto!

    RispondiElimina
  27. sulle decorazioni con la pasta di zucchero sono belle da vedere ma poi da gustare sono sempre uguale mentre senza pdz ti puoi sbizzarrire lalla grande x appagare il palato....
    però dai potrei farti una richiesta allora....
    inventa qualcosa con la pdz e sorprenditi da solo che ne dici..???
    lia

    RispondiElimina
  28. Mai dire mai certo, ma se ti devo dire la verità finora la PDZ è rimasto per me un argomento poco stimolante...
    A presto!

    RispondiElimina
  29. assolutamente squisita, complimenti !
    Mimibianchi

    RispondiElimina

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001