giovedì 26 luglio 2012

Pasticciotti "Maddalena"


Lo spunto per questi pasticciotti l'ho preso in una rivista di pasticceria e poi come faccio quasi sempre ho mantenuto il concept (lasciando perdere la ricetta originale) adattandolo alla mia maniera.

L'insieme prevede un involucro esterno di pasta sfoglia, poca marmellata sul fondo ed il ripieno di pasta maddalena sulla quale si richiudono i lembi di sfoglia di modo che cuocendo il tutto verranno fuori dei dolcetti ricchi ma particolarmente leggeri con una specie di croce di pasta disegnata sul cappello.


Ma prima è doverosa una premessa.... ricordate la pasta sfoglia "estiva" che avevo illustrato nella ricetta di questo millefoglie salato?

Dalla stesura e taglio dei 3 rettangoli necessari mi erano avanzati alcuni ritagli con geometrie non proprio regolari... che farne quindi di questi scarti?

Si può scegliere se: impastare tutto come fosse una pasta qualsiasi ed ottenere una pasta brisée (buona, ma non sfoglia) oppure affiancare i singoli ritagli cercando di farli combaciare ed appiccicare fra loro il più possibile.


Talvolta però, se la pasta è già stata tirata molto sottile e la composizione del patchwork è troppo irregolare e discontinua, conviene piegare la pasta come per una piega a tre, farla riposare un oretta in frigo e ridistenderla col mattarello per ridarle lo spessore desiderato anche se così si crea un incremento del numero degli strati che andrà a discapito dello sviluppo in cottura.

Questo permette alla pasta di conservare una buona proprietà di sfogliare ed anche se poi lo farà in maniera meno regolare, sarà per tale ragione indicata per impieghi tipo fondi di torte, tartellette etc...

E così io avevo messo insieme la pasta come la vedete in foto e l'avevo congelata per tempi migliori, cioè tempi ricchi di tartellette e pasticciotti!! ;-)))


Per quanto riguarda la pasta maddalena invece vi rimando al post di questa torta, nel quale ne avevo già parlato diffusamente.

Fermo restando il procedimento e l'assenza del lievito, noterete qualche differenza sui dosaggi degli ingredienti che quì danno una pasta molto più leggera.

Inoltre ho sostituito la farina di mandorle con quella di pistacchi perché in casa avevo quella, niente vi vieta però di provarla direttamente con le mandorle... ;-)


Ingredienti
Pasta sfoglia 300-350 gr circa
Pasta maddalena ai pistacchi (vedi ricetta sotto)
Marmellata (ai frutti di bosco la mia)
Zucchero a velo

Per la pasta maddalena ai pistacchi
Zucchero 140 gr
Farina 00 60 gr
Fecola di patate 60 gr
Farina di pistacchi 40 gr
Uova 2
Tuorli 4
Burro 30 gr (possibilmente chiarificato)


Procedimento
Stendere la pasta sfoglia in un quadrato dello spessore di 2 mm circa e ricavarci 9 quadrati possibilmente identici e col lato che misuri grossomodo quanto lo sviluppo interno dello stampino (nel mio caso gli stampini erano alti 4 cm e larghi altrettanto alla base quindi lato: 4+4+4=12 cm).

Prendere il quadrato di pasta sfoglia, stirarne le punte


e foderarci lo stampino leggermente imburrato in precedenza

N.B.: l'imburratura non è tanto per un discorso di distacco post-cottura, per la sfoglia questo problema non sussiste, bensì per favorire l'aderenza della pasta al bordo senza lasciar vuoti... ;-)

Procedere foderando il resto degli stampini, metterli poi in frigo e nel frattempo preparare la pasta maddalena.


Pasta Maddalena ai Pistacchi

Setacciare la farina con la fecola e miscelarla con la farina di pistacchi, sciogliere il burro e tenere tutto a portata di mano.

In una ciotola ben pulita montare con un frullino elettrico le uova con i tuorli e lo zucchero preferibilmente scaldati prima a 40° circa, quando la montata è pronta incorporarvi le farine premiscelate poco per volta e mescolando con una spatola con movimenti dal basso in alto.

Per ultimo incorporare a filo il burro sciolto e caldo sempre con lo stesso metodo, una volta incorporato riempirci un sac-a-poche senza mettere alcun beccuccio.

Riprendere gli stampini foderati e mettere sul fondo di ciascuno un cucchiaino di marmellata, infine col sac-a-poche riempire di pasta maddalena fino ai 4/5 dell'altezza dello stampo stesso


Una volta riempiti prendere i lembi di pasta sfoglia e riunirli a coppie sopra la pasta sigillando leggermente con la punta delle dita.

Perdonate la foto sfuocata per la fretta (il forno era già caldo!), l'ho messa comunque per illustrare come si chiudono.

Infornare subito a 170° per 15' circa o comunque fino a doratura.

Se avanza un po' di pasta maddalena ci si possono riempire dei pirottini messi in uno stampino adatto a spostarli poi in forno, per farne delle merendine.


Cuocerli immediatamente, sempre a 170° ma per minor tempo, circa10' o comunque fino a doratura.


Sfornare i pasticciotti, lasciar raffreddare pochi minuti, togliere dagli stampini e mettere a raffreddare su una griglia.

Una volta freddi cospargere di zucchero a velo e mettere sul vassoio di portata...


E visto che c'ero ho sfornato e cosparso di zucchero anche le merendine.... ;-)


Quì la foto del pasticciotto tagliato...


-0-

Per finire, una comunicazione importante!!!

Dalla sera di ieri 25 Luglio fino al 6 Agosto sono aperte le votazioni per il contest "The Best Food Blog 2012" promosso dal blog del pasticcere Mario Ragona nelle quali voi potete scegliere tra i 25 che partecipano il blog che più vi piace!

Eccone il video promozionale:




Siccome partecipa anche il quì presente "La Vetrina del Nanni", se il mio blog vi piace oppure vi piacciono le mie ricette o anche solo nei miei post talvolta avete trovato qualche suggerimento utile da integrare alla vostra pasticceria, vi invito ovviamente a votare per il mio! :-DDD

Per votare, in maniera totalmente anonima, vi basta cliccare quì e dalla pagina dedicata selezionare il nome del blog nella lista e cliccare su "Vota!"... semplice no??


Ringrazio anticipatamente di tutto cuore chi mi corrisponderà di tale dimostrazione di stima ed affetto :-***
-0-

Buon proseguimento di settimana a tutti!!! :-D

33 commenti:

  1. @Gaia: grazie carissima!
    Baci e a presto!

    @Lea: danno quell'impressione, vero?
    Grazie e buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Che bonta questi pasticcioti! Spudoratamente ne copio la ricetta!
    e certo vado a votare...
    Saluti!

    RispondiElimina
  3. Votato! :) Questi pasticciotti sono deliziosi e li farò di sicuro, c'è la pasta sfoglia che adoro... mi ispirano tantissimo! Complimenti e in bocca al lupo, Nanni! Buona giornata :)

    RispondiElimina
  4. @mm_skg: prendi pure, sta lì apposta! ;-D
    Grazie per la preferenza!! Ciao!

    @Valentina: grazie mille!!
    La sfoglia è anche la mia base prediletta... ;-D
    Buona giornata a te!
    P.S.: ...e crepi il lupo!

    RispondiElimina
  5. Ma che carini che sono questi pasticciotti!! :-)) Vado a votare!!

    RispondiElimina
  6. @Tery: carini quasi come dei babicchi... ahahahah ;-DDD
    Grazie Teresa!!
    Buona giornata e a presto!

    @Mary: ma grazie, sono contento ti piacciano tanto! :-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  7. prima cosa ho votato e ora mi godo sublimata questi pasticciotti e queste merendine!!!

    RispondiElimina
  8. Già votato :)) ci mancherebbe che non ti votassi!!!
    In casa mia la sfoglia non va molto però quello straterello di marmellata sul fondo mi intriga un sacco e mi piacerebbe replicarlo nella versione tortine. Secondo te se mettessi uno strato di pasta maddalena, poi un pochino di marmellata ed altra pasta si riuscirebbe a fare una specie di cuore di marmellata?
    Altra domandina...ma la farina di pistacchi sono pistacchi tritati o ne esiste una farina? non ho mai visto farina di pistacchi...

    RispondiElimina
  9. Come sempre sforni "grandi idee" (o forse avrei dovuto scrivere "sforni" tante idee?).

    Vabbe', il concetto è chiaro.

    E' una dolcetto che ho messo nella mia (lunga) lista

    (ovviamente ti ho votato)

    RispondiElimina
  10. @Lucy: grazie carissima, a buon rendere! :-*
    Serviti pure, ce ne sono ancora!
    A presto!

    @Elena: i pistacchi li ho tritati molto finemente, quasi a farina.
    Che mi risulti infatti non si trova in giro la farina di pistacchi, ma intendevo pistacchi tritati fini ma che non facciano l'olio per intendersi.
    Per la leggerezza della pasta maddalena ho paura che la marmellata, più pesante, precipiterebbe sul fondo però non è che ho provato direttamente.
    Grazie per la preferenza!
    Buona serata!

    @Zio Piero: Grazie carissimo!!! :-DDD
    Mi auguro anche con te di poter ricambiare quanto prima questa ed altre cortesie! :-)))

    P.S.: Il concetto è che l'importante è sfornare! ahahahah ;-D

    RispondiElimina
  11. Una bellissima idea per riutilizzare i ritagli di sfoglia!
    Prima o poi bisogna provare la variante con nocciole in polvere!

    RispondiElimina
  12. Le permutazioni possono essere molteplici con tutta la frutta a guscio che c'è!
    E poi la sfoglia al cacao... ;-)
    Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Sono favolosi!!!
    Devono essere davvero speciali!!!
    Da rifare!!!
    Un abbraccio Carmen

    RispondiElimina
  15. Appena finito il gelato (ottimo!) e dovrò mettere in lista questi pasticciotti dagli ingredienti succulenti!!
    PS: è ovvio che questo sia il blog da votare: dove impari i dolci migliori e pure gradi bé, brix ecc? Grazie anche per questi ulteriori stimoli metagastronomici!! Teresa

    RispondiElimina
  16. @Carmen: ed io ti esorto!!
    Grazie, un abbraccio a te!

    @Teresa: troppo buona... ;-D
    Sono loro, i dolci, che sono comunque intrinsecamente buoni... eheheh :-DDD

    Grazie a te per il messaggio, mi fa piacere che anche il gelato sia stato di tuo gradimento!

    Buona serata!

    RispondiElimina
  17. Stupendi, da fare nel fine settimana. Come al solito ho bisogno del tuo aiuto, per uno stampo muffin da 12, quanto devo aumentare le dosi? Perdonami ma sono proprio una frana!
    Grazie
    Romi
    P.S.: voto dato!

    RispondiElimina
  18. Figurati, a me fa solo piacere!
    Più o meno credo che ci siamo già, con queste quantità a me sono venuti 9 pasticciotti e 3 tortine, per sicurezza magari puoi aumentare la pasta sfoglia a 400 gr.

    Grazie a te (anche per il voto! ;-) )e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  19. Ma grazie!! Buon fine settimana! :-D

    RispondiElimina
  20. non ci capisco niente di pasta sfoglia,Nanni..eheh non ci ho mai provato..al massimo,arrivo alle brioches e croissant, con il lievito madre..pero' questi dolcetti,sono fenomenali!!con quella marmellata sul fondo..e poi,cosi' carini...hai capito,che mi sono piaciuto tanto,no???ahaha complimenti di cuore e felice weekend!!

    p.s ma certo che voto per te!!!stanne certo ^;*

    RispondiElimina
  21. votato,Nanni!! a proposito..si puo' votare solo una volta,oppure,quando voglio...ci siamo capiti,no??fammi sapere..devi salire in classifica!!!!

    RispondiElimina
  22. Che belli e appetitosi questi pasticciotti ! Una cosina un po' extra...
    Ho seguito le istruzioni per votarti ,
    spero di esserci riuscita , visto che
    sono un po' imbranata...
    Ruli

    RispondiElimina
  23. @Elisabetta: grazie di cuore a te per i complimenti e per la preferenza!
    Il sistema di voto giustamente è fatto in modo che si possa votare una volta sola, credo registri l'indirizzo IP della connessione che uno usa.
    A me comunque fa già immenso piacere sapere che ci sono già così tante persone che apprezzano il mio lavoro e me ne sono grate, poi la posizione in classifica per me è cosa molto relativa... ;-)

    Per la pasta sfoglia non è che sia più difficile della sfogliatura dei croissant... datti una chance! ;-)
    (...magari quando è meno caldo che si lavora meglio)

    Grazie ancora e buon fine settimana!

    @Ruli: ma grazie! Ma si, sarai andata benissimo... :-D

    Sono dolcetti un po' particolari è vero, se non avevo già da parte la sfoglia congelata non so se mi ci mettevo a farla apposta! ;-D
    Ciao!

    RispondiElimina
  24. ciao, mi sono unita ai tuoi lettori, davvero interessante questi pasticciotti, è una vita che vorrei farli ma non mi decido mai! passa a trovarmi quando vuoi:
    dolcementeinventando.blogspot.it

    RispondiElimina
  25. Addirittura una vita?? Io li ho pubblicati 3 giorni fa, forse li hai visti da un altra parte...? ;-)
    Grazie per la tua visita, a presto!

    RispondiElimina
  26. ok..Nanni,vada per il voto singolo..:))hai ragione,piu' che la quantita',conta la qualita' e su quella,tu,sei troppo avanti!!!per la pasta sfoglia,seguiro' il tuo consiglio..^;*grazie buon pomeriggio;0))

    RispondiElimina
  27. Grazie e a te buona serata! :-)

    RispondiElimina
  28. Capperini che ricettine!!! Mi sa che mi conviene unirmi ai tuoi lettori!!! Ciao Marina

    RispondiElimina
  29. Ciao Marina, grazie mille per l'adesione, se ti piacciono i dolci quì ne trovi a bizzeffe!! ;-D

    Per il momento comunque il blog è in ferie, ci ritroviamo tra un po'!
    Ciao!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001