giovedì 28 ottobre 2010

I "Cri-Cri"



Ricordate che in questo post quì raccontavo di non trovare più i confettini colorati perché li avevo nascosti così bene, ma così bene che neanch'io riuscivo più a ricordare dove?

Fortunatamente sono saltati fuori e come succede in questi casi ho scoperto così di averli sempre avuti praticamente sotto il naso...

I cri cri sono dei cioccolatini o meglio dei bon-bon piuttosto semplici nella composizione: una nocciola tostata ricoperta di cioccolato fondente a sua volta ricoperta di confettini sferici colorati (la cosiddetta Mompariglia).

La confettatura variopinta li rende particolarmente attrattivi per i bambini ed anche il mio piccolo chef come potete immaginare non è immune al loro fascino... (ecco perché devo nascondere i confettini) ;-)

Il loro nome deriva dallo scricchiolio che fanno quando si mordono per via appunto dei confettini che li ricoprono.

Pare siano il frutto dell'invenzione di un pasticcere di Torre Pellice (oggi comune della Provincia torinese) nel lontano 1886 e tutt'oggi si possono trovare nelle vetrine di diverse pasticcerie/confetterie piemontesi.

Nonostante la loro apparente semplicità per ottenerne di perfettamente sferici è necessario utilizzare un macchinario apposito: la "bassina".

La relativa operazione prende quindi il nome di "bassinatura" col quale generalmente si intende l'operazione di rivestimento di qualcosa di duro con uno strato uniforme.

La "bassina" ricorda per forma e principio di funzionamento la betoniera da edilizia (!!) con in più la possibilità di scaldarne o raffreddarne il contenuto mentre gira.

Altri prodotti ottenibili con questa apparecchiatura sono ad esempio i confetti, i dragées e non ultimo, sconfinando in un altro campo, alcuni prodotti dell'industria farmaceutica.

In passato nelle fiere paesane, alle bancarelle di dolciumi se ne vedeva sempre qualcuna piccola col fornelletto a gas acceso sotto, rotolare per ore ed ore del croccante di mandorle e/o nocciole.

Per una esecuzione casalinga, usando molta cura, si può ottenere qualcosa di soddisfacente anche se non sempre perfettamente sferico, ma di uguale soddisfazione.

Ecco la ricetta-non-ricetta

Ingredienti
Nocciole intere spellate e tostate 30
Cioccolato fondente 350 gr
Confettini colorati (mompariglia) 100 gr

Procedimento
Sciogliere il cioccolato e preferibilmente temperarlo... temperarlo!?
E perché direte voi? Mica si vede se è lucido sotto!

La ragione è che il cioccolato temperato solidifica più rapidamente (e nella forma giusta) permettendo così di essere rivestito subito coi confettini.

Ad ogni modo va bene anche sciogliere il cioccolato, farlo raffreddare un po' e poi usarlo per pralinare, ci metterete forse solo un po' di più.

Tuffare una nocciola alla volta nel cioccolato fuso, ricoprirla di cioccolato, poi con una forchettina sgocciolare bene dal cioccolato in eccesso e passare a sua volta in una tazza nella quale avrete messo i confettini.

Muovere la tazza in maniera da far rotolare il bon-bon nei confettini cosicché si ricopra bene.

Procedere con le restanti nocciole fino ad esaurimento (non vostro ma delle nocciole!! ;-))

Se nel frattempo il "crogiolo" di cioccolato solidificasse troppo, farne risalire la temperatura mescolando qualceh minuto su un bagnomaria tiepido.


Non mi resta che augurarvi da ora un...

Buon fine settimana!!!

39 commenti:

  1. ma che belli, sono anche un regalino sfizioso!

    RispondiElimina
  2. Ciao!!!!
    Le cri cri, rappresentano il Piemonte. Sono deliziose e a me ricordano tantissimo il Natale!!
    Bellissima ricettina bravo e da torinese...grazie!!!!!

    RispondiElimina
  3. Belli belli belli!!!
    Mi sa che impazziscono non solo i bimbi e il tuo piccolo chef... anche io mi sono ritrovata con un sorriso stampato davanti alla loro immagine!!
    ihihihi, esaurimento, io avrei più paura di mangiarmeli tutti prima di finire che non di stancarmi a farli passare negli zuccherini!

    RispondiElimina
  4. Ma che deliziosi!
    Non ho la bassina e usare l'impastatrice del cemento mi sembra un poco dispendioso per le dosi!:D
    Ma tu ce l'hai la bassina??
    facci vedere la tua bassinaaaaaaaaaaa
    Buona giornata Nanni!^_^

    RispondiElimina
  5. Nanni ma che belli! coloratissimi e lo scricchiolio sotto i denti mi piace un sacco!
    ma quello che ho potuto assaggiare...mmmmmmmmmmmmmmmm! che delizia, grazie ancora! Sono felice di averti conosciuto di persona :-D
    Francesca

    RispondiElimina
  6. Quei confettini mi ricordano la mia infanzia, erano il premio che la mia suora maestra elementare ci dava quando eravamo stati buoni. Non sapevo si chiamassero mompariglia

    RispondiElimina
  7. Solo il nome di questi bon bon già mi mette allegria. La mompariglia colorata rallegra pure la vista.Se riuscissi anche a sgranocchiarne qualcuno...beh, potrei toccare il cielo con un dito ^__^ Buona giornata, a presto

    RispondiElimina
  8. questi sono deliziosi, e mi riportano alla memoria questi zuccherini microscopici colorati che erano la mia passione da piccola e mia nonna mi comprava, quando scendeva a firenze, una volta l'anno, da migone.

    mai che me li comprasse mia mamma, eh...

    RispondiElimina
  9. Ma sono bellissimi Nanni!!! sfiziosi e colorati :)

    RispondiElimina
  10. Sai che non sapevo che quella cosa che ho visto tantissime volte nelle bancarelle si chiamasse bassina? Ogni tuo post è una fonte di preziose informazioni.

    Trovo che questi dolcetti siano particolarmente attrattivi non solo per i bimbi...sono carinissimi così belli colorati.

    RispondiElimina
  11. Che belli!!!
    Da fare sicuramente!

    RispondiElimina
  12. @lise: non ci avevo pensato, che bella idea!
    Grazie!

    @Lory: per me il Piemonte è soprattutto sinonimo di buon cioccolato ;-)
    Grazie a te!

    @Tery: attenta alle dosi che ne fai allora! ;-D
    Ciao!!

    @Cranberry: no, non ce l'ho neanch'io la bassina sennò te la mostravo più che volentieri! ;-)
    Buona giornata a te!!!

    @Francesca: grazie carissima! Ho già in mente qualcosa con le mitiche fave tonka che mi hai portato... ;-)
    Anch'io sono felice di averti incontrata :-)
    Ciao e a presto!!
    P.S.: salutami Ale!!!

    @Eleonora: carucci vero? ;-) Grazie e buona giornata!

    @Lydia: confettini come premio, mi sembra ottimo un metodo pedagogico! ;-)
    Ciao e a presto!

    @Federica: se passi dalle mie parti te ne faccio assaggiare volentieri, solo che te li dovrai contendere col piccolo chef! Eheheheheh
    Grazie e a presto!

    @Gaia: eh... le nonne viziano! Alle mamme invece tocca imparare a dire di no ;-D
    Grazie e a presto!

    @Luciana: grazie! Colorati così li trovo anche molto allegri
    Ciao!

    @Elena: il nome è stata una scoperta recente anche per me... e ho voluto subito condividerla ;-)
    Pensa che in talune confetterie si producono Cri-Cri fatti solo con confettini bianchi, a me però piacciono colorati, sono più allegri!

    @Mapi: Grazie! Buon divertimento allora!
    Ciao

    RispondiElimina
  13. Lo sapevo che c'era un motivo valido per aver comprato i confettini, al di la' che mi sembravano tanto carini...:-)))

    RispondiElimina
  14. Meraviglia! E sembrano pure semplici, temperaggio a parte, ma quest'anno voglio sperimentare pure quello! ;-)

    RispondiElimina
  15. @Stefania: il fatto che siano carini invece è già un buon motivo!! ;-)))
    Ciao!

    @Vicky: grazie! Per provare questi comunque il temperaggio non è strettamente necessario.
    Ciao!

    RispondiElimina
  16. Ciao, noi non ci conosciamo ma sono rimasta folgorata da questi cioccolatini che non conoscevo assolutamente e che trovo davvero deliziosi. Grazie..molto interessante anche la spiegazione...
    Ciao e
    Buona serata

    RispondiElimina
  17. ciao nanni!
    la nia nonnetta impazziava per i cri cri, sono anni che non li vedo e non li assaggio. che sia giunta l'ora di recuperarli?
    troppo avanti, come sempre.
    un bacione
    buon we

    b

    RispondiElimina
  18. Bellissimi..adesso li faró alla piccola e le sue amiche...

    RispondiElimina
  19. anche io adoro i cri cri, vieni a vedere la mia versione se ti va!! ciao! alessandra

    p.s. questi confettini colorati sono stupendissimi!

    RispondiElimina
  20. Ma quanto sono carine! Non le ho mai assaggiate ma sono così simpatiche!

    RispondiElimina
  21. La domanda che mi ha perseguitato per tutta la lettura del post è colpa del tuo incipit...ho continuato fino alla fine a chiedermi: "...ma come si fà a dimenticare dove sono stati conservati?!...a casa mia i dolci hanno una sorta di gps incorporato che fanno si che io li trovi anche se la mia ragazza me li nasconde per non farmi esagerare come al solito!!!" :PP ehehehe
    Nanni...se perdi qualche bonbon del genere o anche qualche fetta di Saint-HoNoirè...vengo di corsa a trovartela fermo restando che il 50% del bottino lo mangio prima di consegnartelo!!! ahhahaahahah

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. @Viola: benvenuta allora!
    Grazie per il commento e buona giornata!

    @Babs: carissima, io te ne offrirei molto volentieri un po'! :-)
    Un bacione e buon WE a te!

    @Simonetta: se li assaggi anche tu quando li fai ovviamente leggi bene l'etichetta della mompariglia, ci sono degli amidi... Grazie e a presto!

    @Alessandra: grazie, vengo a vederli! Ciao!

    @Martina: colorati così mettono allegria vero? Grazie e buon WE!

    @Gambetto: devi sapere che la mia cucina è piccola e coi pensili che arrivano quasi al soffitto, quindi attrezzature e materie prime sono disseminate tra cucina (piani alti e bassi), ripostiglio e salotto.
    Il motivo per il quale non li trovavo era sicuramente inconscio
    perché erano ben evidenti... un po' come quando si cercano gli occhiali e li abbiamo sul naso ;-)

    Mi hai convinto del tuo "fiuto", quando ho bisogno ti chiamo! Ahahahahahahahahahah

    Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  24. ma che meraviglia nanni sono un amore e immagino i miei divoratoni di confettini dinanzi a queste piccole ghiottonerie!!ho giusto delle nocciole mi sa che mi hai conquistata mi metto all'opera!!bacioni imma

    RispondiElimina
  25. Mamma mia..... i Cri Criiiiiiiiiiiiiii

    sono anni e anni che non ne mangio uno, sono spettacolari!!
    Nei miei ricordi la pralinatura è tutta bianca.. ma anche questa versione multicolor mi piace tanto!!

    Guarda, ti ringrazio perchè hai fatto riaffiorare dolcissimi ricordi!

    RispondiElimina
  26. Imma i tuoi piccoli saranno felicissimi!!! Grazie e buon fine settimana! Bacioni a te

    Yaya: grazie a te del commento!
    Hai ragione li fanno sia bianchi che multicolori, ma il sapore non cambia!
    Buon WE!

    RispondiElimina
  27. Oddio da piccola ne mangiavo quantità industriali, devo assolutamente farli! Il procedimento mi sembra semplice, la bassina però non ce l'ho... anche se non sferici sono ugualmente buoni?? ;)
    Buon w.e.!
    Agnese

    RispondiElimina
  28. caro nanni,
    ti ho pensato tanto oggi, e non vedo l'ora di fare il corso.
    Ero alle prese con la preparazione della festa della Lenticchia, che voleva il bongo.
    Poi, ho foderato dei muffin con la cioccolata e la mompariglia (ho barato con un po' di micronizzato), poi ho foderato un'altra torta con il cioccolato bianco...
    ma qui, mi mancano le basi!!!

    baci e buon fine sett anche a te e ai tuoi!!

    RispondiElimina
  29. No quest'anno non avevo pensato di andare alla maratona...l'ho fatta già due anni consecutivamente...il primo anno poi sotto una pioggia mostruosa...ma potrei sempre cambiare idea :) Tu vai?

    RispondiElimina
  30. Carinissimi, quasi quasi li preparo per l'orda di adolescenti scastenati che mio figlio ha avuto la brillante idea di invitare a cena domani sera!!! bacioni buon fine settimana

    RispondiElimina
  31. Nanni sigh, ma dov'è il mio messaggio di ieri sera??? :-(
    ti chiedevo se tra un capolavoro e l'altro volevi passare dal mio blog per la staffetta dell'amicizia?
    se puoi...
    buona serata e buone feste

    RispondiElimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. complimenti!sono bellissimi!!ciao!

    RispondiElimina
  34. @Agnese: si, il risultato è ottimo anche senza bassina ;-)
    Grazie e buona settimana!

    @Gaia: mi fischiavano gli orecchi infatti... ;-)
    Io credo che tu te la sia cavata già bene. Grazie e a presto!

    @Elena: si, ma nel senso che dovrei fare servizio gara, ancora non sono pronto per una 42K :-(
    Grazie e a presto!

    @Simona&Claudia: per affrontare l'orda di adolescenti affamati ti ce ne vorrà qualche chilo ;-DD
    Grazie e buon proseguimento di settimana!

    @Sonia: dovrebbe essere finito nel post sul monte bianco ;-)
    Appena posso vengo a vedere.
    Grazie e buona settimana!

    @Federica: grazie dei complimenti!
    A presto

    RispondiElimina
  35. Non ti ricorda anche il verso del grillo? ;-)

    RispondiElimina
  36. Qui c'è un mare da imparare! Ti inserisco nel mio blogroll così non ti perdo di vista! Buon 2011! Dana

    RispondiElimina
  37. I CRI CRIIIII!!!!!! Mi ricordano tanto la mia infanzia e i miei adorati nonni! Quasi quasi mi viene la lacrimuccia!!

    RispondiElimina

Se ti va puoi lasciare un commento.

Prima di pormi domande tecniche assicurati che:
- quello che chiedi non sia già scritto nel post e non lo hai letto per la fretta
- vuoi realmente riprodurre la ricetta e non domandi tanto per fare, perché io non rispondo così tanto per fare.

I commenti pretenziosi e/o anonimi verranno automaticamente cestinati.

Grazie

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001