giovedì 17 maggio 2012

Biscotti al Mais e Grue di Cacao


Col post di oggi dopo una ragionevole assenza e col rischio di ripetermi vado a prolungare la serie dei biscottini di frolla misto-mais... ve li ricordate ancora vero gli Zaletti ed i Krumiri? ;-)

Non che nel frattempo non abbia fatto altro per carità, difatti sto approfondendo il tema "Panificazione" e ho dovuto preparare anche qualche bella torta compresa una bavarese ai due cioccolati particolarmente ben riuscita, ma lo stimolo a fotografare e preparare i post ultimamente viene meno.

Chi mi conosce da un po' già sa che attraverso fasi alterne, talvolta mi trovo ad esempio disorientato dal calo di conferme e feedback nonché dagli inevitabili "abbandoni", la sensazione poi fortunatamente passa e ritrovo uno stimolo creativo più consapevole... :-DDD


Questi biscotti sono liberamente ispirati ad una ricetta del M° Andrea Bianchini, fiorentino come me e membro dell' AMPI - Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani.

Le variazioni che mi sono permesso di apportare riguardano: un piccolo ritocco delle proporzioni tra le farine, l'uso dello zucchero di canna, la quantità del grue (granella) di cacao e l'aggiunta della cannella nello spolvero del bordo che a mio giudizio con mais e cacao ci sta parecchio bene.



Ingredienti
Farina Bianca 170 gr
Farina mais Fioretto 70 gr
Burro 100 gr
Zucchero di canna 100 gr
Lievito per dolci 4 gr
Granella di fave di cacao 10 gr
Tuorli 4
Cacao in polvere
Cannella in polvere (facoltativo) un pizzico


Procedimento
Setacciare le farine col lievito e tenerle da parte, montare il burro morbido con lo zucchero e la granella di fave di cacao, incorporare i tuorli ed infine le farine impastando brevemente fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Formare alcuni cilindri di 2-3 cm di diametro, avvolgerli in pellicola e metterli in frigo ad indurire.

Tagliare in tanti dischi uguali, rotolarne i bordi nel cacao setacciato assieme ad un pizzico di cannella in modo da colorarli


e posarli appena distanziati sulla placca da forno.


Cuocere a 160° per 10-15' circa.

Buona giornata e a presto!

26 commenti:

  1. i biscotti al mais e con farine particolare mi piacciono sempre un casino e questi sono anche bellissimi a vedere....che bella idea! Ciao SuperNanni!

    RispondiElimina
  2. Super Super
    Mi devo per forza prendere una settimana di ferie per fare tutti questi esperimenti.

    Ancora non ho fatto i savoiardi ma.... anche questi sono molto molto stuzzichevoli.

    Ciaooooooooooo

    Viviana

    RispondiElimina
  3. Ecco qua!!!! Ma che belli, che voglia... ma il gruè, dove si trova, così per curiosità, caso mai mi venisse la voglia????

    RispondiElimina
  4. Tra i prossimi "abbandoni" poi anche mettere il mio. Incasinato come non mai, mi arriva il feed che hai pubblicato ma non vedo cosa. Poco importa cerco di ritagliarmi tre minuti tanto lo so è la crema "gianduia" quella che aspetto come un bambino di tre anni visto che tra l'altro ne sto approcciando una per mio conto e quindi ci tengo particolarmente al confronto del bilanciamento. Mando persino a cag...un conoscente che mi stava incastrando in qualcosa che mi avrebbe "distratto" dal tuo post. Finalmente soli io, lo schermo e crema giand....aaaaaaaaahhhh...biscotti al mais e grue di cacao!
    Ok, riprendo fiato, leggo tutto, segno la ricetta, penso persino a quando poterla rifare però proprio "nun giela fò" gli devo dire che aspettavo quellaaaaaa! :P eheheheheheeh
    Tornando per un attimo seri...ed alla ricetta del M° Andrea Bianchini...fiorentino come te....spero cha anche tu, più prima che poi possa far parte dell'AMPI perchè hai il talento per appartanervi e qui sono molto più ponderato con le parole di quello che tu possa pensare.
    Mi avvio mestamente a tornare al quotidiano...con il dubbio amletico...che fò gli levo l'amicizia su Facebook a Nanni...poi mi ricordo che io nemmeno lo ho facebook e più depresso che mai vado a consolarmi con questi biscotti...quasi non da me per quanto sono eleganti nella fattura...:DD

    RispondiElimina
  5. @Martina: a me quelli col mais piacciono per la particolare friabilità, vista la ricetta l'ho voluta mettere alla prova!
    Grazie mille e a presto!

    @Viviana: la settimana di ferie la dovrei prendere pure io... ma per riposare! ;-)
    Per i savoiardi non è mai tardi! ...e ti ho fatto pure la rima eheheheh... ;-D
    Ciao!

    @Marinora: se lo vuoi provare te lo porto io se ci troviamo al gelato festival, ok?
    Ciao!

    @Gambetto: ahahahah, eh lo so che con la crema spalmabile ho toccato un tasto sensibile e creato molta aspettativa ma ancora... non ho pronte né ricetta né foto!

    Spero di potermi mettere in pari presto... so che sto rischiando che, nonostante la distanza, il cofano della mia auto diventi come quello dello Zio Piero... ahahahah ;-PPP
    Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  6. Ti do due settimane di tempo per pubblicarla (e sono stato buono eh!) poi scatta l'operazione "Nanni".
    Questo vuol dire che senza preavviso potresti trovarti per promemoria una portiera dell'auto con un bassorilievo fatto con i cacciaviti raffigurante il...Vesuvio! :P ahahahahahahaaha
    PS
    Lo ZioPiero sta usando un garage...sa che rischia anche lui ultimamente :D

    RispondiElimina
  7. certi periodi capitano a tutti, ma spero vivamente di contnuare a leggerti! per esempio questi biscotti li farò di sicuro, grazie!!!
    Ciao :-)

    RispondiElimina
  8. Ecco il maestro!!! ;)) sospiro di sollievo!!
    Ho anch'io dei momenti di allontanamento e a volte semplicemente per pigrizia ma non sarebbe una perdita la mia assenza, la tua si e non pensare mai di abbandonare perchè ci sono allieve che hanno bisogno di te!

    RispondiElimina
  9. Wow! deliziosi, bellissima l'idea del cacao amaro in questo modo! mi paice così tanto che "rubo" la ricetta! buona giornata

    RispondiElimina
  10. @Gambetto: beh poteva andare peggio, più che l'incantevole skyline del Vesuvio io temevo il classico "uccello padulo"... ahahahahahah ;-PPP
    ...vabbè meglio non suggerire, va'... ;-PP

    @Francesca: ma si, continuerò a postare come ho fatto finora tra accidenti vari... eheheheh ;-)
    Grazie a te carissima!
    Ciao

    @Titty: no ad abbandonare non ci penso proprio, questo spazio è sempre prezioso e gratificante.

    Grazie carissima, tu passa quando vuoi e quando puoi ;-D
    Ciao!

    RispondiElimina
  11. @Giulia (giusto?): nel libro non era indicato come fare il bordo col cacao, me lo sono inventato sul momento... secondo me funziona anche rotolando il cilindro di pasta prima di ritagliare le fette (e si fa anche prima... ;-)))
    Ciao!

    RispondiElimina
  12. Ho comprato tempo fa la farina di mais per biscottare e non ci sono ancora riuscita mannaggia :(
    Se non avessi la granella di fave di cacao? qualche sostituto?

    RispondiElimina
  13. Se non ce l'hai la granella te la mando io... o te la porto il 26 in Piazza Signoria! ;-)))

    Altrimenti piccole scaglie di cioccolato... ;-)

    RispondiElimina
  14. decisamente mi conquistano questi biscotti e dopo la corsetta ci stanno proprio!

    RispondiElimina
  15. nooooooooo!!! ma questa roba del cacao fuori è una meraviglia diabolica!!! che buoniiii!!!

    RispondiElimina
  16. @Lucy: dopo la corsa anche meglio, si! Ciao!

    @donatella: cacao fuori e... dentro!
    Grazie e buona giornata!

    RispondiElimina
  17. GO-DU-RIA!!! Devo trovare assolutamente sta granella di fave!!

    RispondiElimina
  18. Insomma uno non si può allontanare per alcuni giorni , che quando torna trova tanta di quella roba nuova , da
    confondersi le idee...E una cosa più
    invitante dell'altra ! Solo , accidenti , quando produci pensa ai comuni mortali che della granella di cacao non sanno neppure l'esistenza !!
    figurarsi poi a trovarla...Tocca leggere tutti i commenti per trovare il sostituto ....Ho del favoloso fioretto di mais......e ...via col sostituto della granella!
    Ruli

    RispondiElimina
  19. Nanni!!!! Magari, se non ti porta disturbo!!!!!

    RispondiElimina
  20. @Eleonora: non è facile da trovarsi, io ne prendo un kg per volta... Ciao!

    @Ruli: figurati, credevo di aver pubblicato pochissimo, grazie!
    A presto

    P.S.: se hai della massa di cacao quello è un ancor più degno sostituto... ;-)

    @Marinora: ma scherzi! ok, allora ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  21. ..??? Massa di cacao ???
    Nanniiiiiiii....io conosco il cacao in polvere....So' ignorante !!!!!! Lavoro con 4-cose-4... ;(((...devo
    imparare ...ma taaanto !!!
    Ruli

    RispondiElimina
  22. Ok, allora sarebbe come dire cioccolato 100% cacao, ovvero senza lo zucchero.
    Insomma, come sostituto conviene usare un cioccolato con una percentuale importante di cacao... in commercio ad esempio ho visto delle tavolette Lindt Excellence al 90% che possono andare, eviterei invece l'Excellence 99% perché secondo me non ha un buon cacao di base.

    Buona domenica!

    RispondiElimina
  23. Grazie ! vedrò se trovo queste Lindt
    Excellence al 90%...Ruli

    RispondiElimina
  24. Anche al supermercato...
    Grazie a te e a presto!

    RispondiElimina
  25. deliziosi,questi biscottini,Nanni!!!mi piace molto anche la rotolatura finale nel cacao e cannella..eheh
    complimenti,come sempre e buon pomeriggio;0))

    RispondiElimina
  26. Grazie Elisabetta, buona serata! :-)

    RispondiElimina

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001