lunedì 24 ottobre 2011

Tortine Capresi


Ecco una versione monoporzione di un grande classico della pasticceria italiana.
Delle tante versioni che potete trovare, questa non ha certo la pretesa di essere la migliore o quella "ufficiale" anche perché su quest'ultimo termine, quando si parla di dolci diventati ormai un genere a sé, ci sarebbe da discutere...

E' una ricetta "Gluten-Free" all'origine, in quanto nell'impasto non è previsto l'uso di farine o amidi di alcuna natura, fatta eccezione per lo spolvero dello stampo al quale chi avesse problemi di intolleranza al glutine può ovviare usando un amido non derivato da un cereale con glutine come ad esempio la Maizena.

Il rapporto tra "texture" e sapore trova in questo dolce un connubio perfetto, la consistenza cedevole al morso è il miglior preludio al boccone che si scioglierà sul palato sprigionando tutta l'aromaticità degli ingredienti... (si capisce quanto mi è piaciuta, eh? ;-P)

Per dosare il composto negli stampini stavolta ho voluto essere particolarmente preciso ed ho usato il sac-a-poche con bocchetta liscia grande, poggiando ogni stampino sulla bilancia per riempirlo con lo stesso esatto quantitativo.


Ingredienti per 12 tortine (10 cm circa di diametro)
Burro 150 gr
Cioccolato fondente (70-75% di cacao) 250 gr
Zucchero 250 gr
Uova 6
Farina di mandorle 300 gr
Aroma di vaniglia (estratto alcoolico nel mio caso)
Sale
Zucchero a velo
Farina (o Maizena) e burro q.b. per gli stampini


Procedimento
Preparare gli ingredienti: tenere il burro a temperatura ambiente per un oretta, separare i tuorli dagli albumi, sciogliere il cioccolato a microonde o a bagnomaria e tenere il tutto a portata di mano.

Montare il burro a spuma con lo zucchero e sempre montando incorporarvi un tuorlo alla volta e l'aroma di vaniglia.

Incorporare la farina di mandorle, un pizzico di sale, il cioccolato fuso ed infine delicatamente e poco alla volta gli albumi montati a neve durissima.

Imburrare ed infarinare 12 stampini tondi da tortina

(Nota: lo so questi nelle foto sono meno ma la ricetta io ve la do comunque per 12... ;-) )

e distribuirvi il composto col sac-a-poche con bocchetta liscia riempiendole fino a poco più di metà altezza.


Cuocere a 170° per 15' circa, verificare casomai con uno stecchino, togliere dal forno, attendere 5' ed infine sformare e lasciar raffreddare su una griglia.

Una volta raffreddate capovolgerle e cospargerle di zucchero a velo.


Su come conservarle non ve lo dico più... tanto che avanzi qualcosa ormai non ci crede più nessuno!! Ahahahahahah ;-PPP

Buona settimana!

30 commenti:

  1. ma scusa cosa vuoi che avanzi.....già darei un morso allo schermo!!! ma cosa mi dici della versione con cioccolato bianco?

    RispondiElimina
  2. davvero splendide buon inizio settimana

    RispondiElimina
  3. deliziosi questi mini caprese!

    RispondiElimina
  4. @Vale: ti dico che non l'ho ancora mai fatta... ;-)))
    Buona giornata!

    @Simona: grazie! Buon inizio settimana a te... anzi a voi! ;-)

    @Mary: si, lo sono... anzi lo erano! ;-)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  5. infatti...non si avanza niente anzi scommetto che a casa mia durerebbero neanche una giornata

    RispondiElimina
  6. posso sapere cosa hai fatto con quelle tortine cosi carine e golose...?' 0___0 non te le sarai pappate tutte te vero..?!! se mi avvisavi venivo a prendertene una più che volentieri ^__*
    buon inizio di settimana carissimo ...
    lia

    RispondiElimina
  7. una pls che stamani faccio fatica a svegliarmi :) buongiorno nanni!

    RispondiElimina
  8. che meraviglia!!!!la settimana,comincia alla grande,con le tue leccornie^;* complimenti,come sempre e serena giornata ;0))

    RispondiElimina
  9. Già la caprese è ottima in versionde full size, ma monoporzione è davvero una chicca!

    RispondiElimina
  10. Ahaha! Conservare cosa? Le briciole? :D eheheh

    RispondiElimina
  11. Eh no la ricetta originale di certo l'ho io, anzi no forse era di...quella si che era originale, ma anche quell'altra...e se non ricordo male ricordo di una zia di un mio amico che di certo aveva avuto la ricetta da un contadino rapito dagli alieni...:P ahhahhahaha
    Nanni, qualsiasi cosa passi dalla tua cucina ha il timbro 'originale' solo perchè lo hai fatto tu....."t'è capì!!" :P ehehehehehe

    RispondiElimina
  12. Che idea carina: la caprese monoporzione! E io sono anche convinta che sia una delle versioni migliori in circolazione! Sei una garanzia e già il fatto che non ci dici come conservarle la dice lunga circa la loro bontà! baci e buona settimana!

    RispondiElimina
  13. @Lucy: da me potrebbe essere un problema anche il poter lasciarle raffreddare... eheheh
    Ciao!

    @Lia: tutte io non me lo permetterebbero mai a casa mia! Eheheheh
    Grazie e buona settimana a te!

    @Babs: buongiorno a te!
    Anche due se vuoi... :-)
    Ciao

    @Elisabetta: grazie dei complimenti e del messaggio! Buon inizio di settimana :-)

    @Tery: vengono leggermente più "asciutte" rispetto a quella intera, però c'è il vantaggio della porzione già pronta :-)
    Ciao

    @Doriana: di solito non avanzano manco quelle... eheheheh ;-)) Ciao

    @Gambetto: semmai i tuoi commenti hanno sempre un loro timbro originale! ehehehehe :-D
    Grazie|

    @Sara: ero sicuro ti sarebbe piaciuta, ci sono diversi elementi a te congeniali: c'è il taglio monoporzione che è una gran comodità, c'è il cioccolato e... ci fossero state anche le nocciole... ;-)))
    Grazie mille, baci e buona settimana a te!

    RispondiElimina
  14. le adoro! non avanzano di sicuro, sono le preferite anche di mia sorella e mio cognato, insomma così golose a chi non piacciono?
    ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
  15. le ho fatte un paio di volte ma non ho ancora trovato il giusto tempo di cottura nel mio forno. Le tue sembrano perfette.
    come le vedresti abbinate ad una bella pallozza di gelato alla vaniglia?

    RispondiElimina
  16. Se avanzano, offrine a noi che siamo qui a bocca aperta.....
    Elisa

    RispondiElimina
  17. E' uno dei miei dolci preferiti :P e sicuramente non ne avanza mai! carina questa versione mono.
    L'unica differenza è che ci metto l'essenza di mandorle mmmmmmm troppoo buona!!!!

    RispondiElimina
  18. @Francesca: ancora lo devo trovare quello a cui non piacciono! ;-)
    A presto!

    @Stefania: ce le vedo bene, certo!
    Così al naturale però vengono meno sensi di colpa... ;-)
    Grazie e buona giornata!

    @Elisa: volentieri ma quì non avanza mai niente... l'ultima ce la siamo lottata col coltello tra i denti!!! ahahahah ;-)
    ciao!

    @Titty: intendi mandorle amare, giusto? Da provare certamente.
    Grazie e buona giornata!

    RispondiElimina
  19. sono sicura che con questa ricetta, farai felice la mia omonima.
    io lo sono di gia', solo a sentirne parlare!
    ;-)

    RispondiElimina
  20. gnammmmmm che delizia!!! complimenti, ne prenderei volentieri una :) un bacio!

    RispondiElimina
  21. Lo confesso piano piano....non ho ancora mai sperimentato una caprese. Mangiata siiiiii (e anche tanta ^___^) ma mai preparata.
    Ci sarà una prima volta anche per questa ricetta ;)

    RispondiElimina
  22. @Gaia: le torte al cioccolato fanno questo effetto... ;-)
    A presto!

    @Claudia: ed io te ne darei volentieri!
    Un bacio a te!

    @Elena: e certo che ci dovrà essere, fatta con le proprie mani è ancora più buona! ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  23. Non so se è un effetto del mio monitor ma i tuoi stampini mi sembrano di coccio blu: spettacolari!

    La caprese è un classico davvero sempre buono ma recentemente sono stata a Napoli e ne ho assaggiate due in due diverse pasticcerie ed entrambe sono state una delusione!

    Direi che o è stato un doppio colpo di sfortuna oppure il mio palato è cambiato ed i dolci di pasticceria escono sempre svantaggiati rispetto a quelli fatti in casa. Ritieniti parzialmente responsabile!

    RispondiElimina
  24. Queste monoporzioni sono un incanto per la vista e un sicuro jolly per cene e buffet, ma come mi regolo con i tempi di cottura se voglio usare questo impasto (che mi sembra ottimo) per uno stampo unico?
    Grazie mille!

    Francesca

    RispondiElimina
  25. @Virò: deve essere un effetto cromatico, in realtà sono di metallo verniciato di nero... così però mi hai fatto venire in mente che a casa ho uno stampo Emile Henry di ceramica blu, molto bello e che giace inutilizzato da un bel pezzo... ;-)))

    Guarda, a me succede lo stesso, proprio l'altro giorno mi han portato un paio di millefoglie monoporzione di pasticceria e non sono riuscito a trovargli neanche un punto a favore... ero disgustato.
    Poi c'è pasticceria e pasticceria ma il livello medio anche quà è parecchio basso.
    Ciao!

    P.S.: ok, mi prendo le mie responsabilità! ;-DDD



    @Francesca: per lo stampo dovrebbe andar bene uno da 24 cm di diametro e per la cottura dovrebbero bastare 45' casomai abbassa la temperatura di 5-10°.
    Comunque io indico sempre temperature un po' basse perché il mio forno tende a "bruciare"... 160° del mio possono corrispondere ai 180° di un altro.
    Grazie a te e a presto!

    RispondiElimina
  26. Queste tortine sembrano deliziose! Adoro le monoporzioni!!! Complimenti!!! Ma se provassi a sostituire tutte, o in parte, le mandorle con altrettanti amaretti sbriciolati?? Abominio!?
    Glo

    RispondiElimina
  27. No, macché abominio piuttosto è un'idea... e così faresti delle capresi "Frangipane"!
    Io così d'istinto però metterei al massimo 50% amaretti + 50% mandorle togliendo anche 50 gr di zucchero per ribilanciare la dolcezza generale.
    Grazie dei complimenti e... fammi sapere se hai provato! ;-D

    RispondiElimina
  28. Esperimento con amaretti fatto: buoooooooooooono!!!!!
    Ho fatto esattamente come mi avevi suggerito: 50% con 50g di zucchero in meno...
    Ulteriore modifica: anzichè tortine ho fatto dei cupcakes (adoro le mini-monoporzioni!) ricoperti di ganache al cioccolato fondente al 70%...
    Grazie ancora per l'idea e per la ricetta strepitosa!!!!
    A presto,
    Glo

    RispondiElimina
  29. Mitica!!!
    Grazie a te per avermi dato un riscontro! :-)
    Buona settimana

    RispondiElimina

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001