giovedì 13 giugno 2013

Crostata "Ricca" con Asparagi


Come dicevo tempo fa la vena "salata" mi ha preso un po' la mano ultimamente e così negli ultimi fine settimana (che poi è quando ho maggior tempo a disposizione per fare e fotografare) ho sempre fatto (almeno!) due torte, una dolce ed una appunto salata.

In questo caso ho utilizzato gli asparagi, l'ortaggio stagionale per eccellenza di questo periodo, accompagnandolo in maniera piuttosto "ricca"... insomma, in attesa che il caldo prenda il sopravvento e che le preparazioni di conseguenza si alleggeriscano, mi sono voluto godere un'altra torta sostanziosa! :-D

La base di frolla salata è la stessa ottima della torta alle cipolle, il ripieno in teoria sarebbe anche abbastanza semplice, fare una salsa besciamella difatti è un attimo, l'unica cosa un po' più lunga rimane il trattamento degli asparagi: pulirli, lessarli e tagliarli.

Io ho approfittato che il giorno prima ne avevo puliti direttamente un chilo, poi con una metà ci ho fatto un risotto per pranzo, l'altra metà li ho appena lessati e messi poi in frigo per fare questa torta il giorno successivo.

In alternativa agli asparagi questa torta può essere provata anche con dei fagiolini, anch'essi lessati; o perché no, con un misto di entrambi!


Ingredienti
Per la frolla salata (300 gr)
Farina 125 gr
Amido di mais o fecola 15 gr
Uovo 40 gr
Parmigiano grattugiato 25 gr
Mandorle macinate finemente 20 gr
Burro 75 gr
Sale

Per il ripieno
Asparagi 500 gr
Prosciutto cotto a fette 100 gr

Burro  15 gr
Farina 15 gr
Latte 150 gr

Noce moscata
Sale
Parmigiano grattugiato 50 gr
Uova 2


Procedimento
Preparare con ragionevole anticipo la frolla salata: setacciare amido e farina, miscelare poi con le mandorle macinate fini ed il parmigiano.

Ammorbidire il burro ed amalgamarlo con l'uovo precedentemente battuto con un pizzico di sale, aggiungere le polveri miscelate assieme ed impastare brevemente, quanto basta ad ottenere una pasta omogenea.

Avvolgerla nella pellicola e mettere in frigo a riposare alcune ore, idealmente fino all'indomani.

Una volta riposato l'impasto stenderlo a 3-4 mm circa e foderarci uno stampo da crostata o un cerchio di 22--24 cm di diametro possibilmente utilizzando tutta la pasta senza fare scarti.

Nel frattempo lessare gli asparagi per 10' circa in acqua bollente salata, scolarli ed una volta freddi tagliare a tocchetti mettendo da parte le punte per la rifinitura, la parte centrale per il ripieno e scartando invece la parte dura finale.

Preparare una salsa besciamella sciogliendo il burro e facendolo rosolare appena con la farina, stemperare col latte caldo aggiungendolo via via per non formare grumi mescolando con una frusta.

Cuocere finché addensa, condire con la noce moscata ed aggiustare di sale (facoltativamente, visto che poi andrà aggiunto del parmigiano al quale il sale non manca certamente).

Con la besciamella ancora calda, incorporare il parmigiano grattugiato sempre con la frusta, infine quando la temperatura è scesa sotto i 50° incorporare le uova.


Foderare il fondo della torta col prosciutto cotto a fette, strizzare i gambi di asparagi fatti a tocchetti e tenuti da parte per il ripieno e distribuirli sul prosciutto

 

Aggiungere la besciamella"arricchita" e rifinire distribuendo le punte di asparagi


Cuocere a 170° per 30 ' circa, spengere poi il forno e lasciare la torta altri 10' dentro con lo sportello aperto. 

Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia è una torta ottima da consumarsi calda/tiepida appena sfornata.

Conservare in frigo e all'occorrenza intiepidirla con pochi minuti in forno!


Buon fine settimana! :-D

30 commenti:

  1. Davvero una bontà! Anche se hai ragione per la rottura degli asparagi: pulirli, lessarli,... ma sono così buoni che uno sacrifica un po' del suo tempo per loro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vale un po' per tutta la verdura ma di certo vale sempre la pena! :-)
      Grazie e buon fine settimana

      Elimina
  2. Anche i tuoi piatti salati sono eccezionali!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariangela!
      Il mio problema è che la mia golosità è eccezionale!!! ahahah ;-)
      Buon fine settimana!

      Elimina
  3. cavoli non ti si sta dietro dalla golosità che posti.. ^__^
    posso farti una domanda..?????????????????????????????????????????????????????????
    ma chi mangia ste golosità ..??
    hai sempre ospiti a casa..?
    perchè se e cosi mi auto invito ^__^
    via su qualche volta bisogna fissare per un pranzo con i rispettivi consorti e figli ^__*
    sei grandioso gio..
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un periodo che riesco a pubblicare molto (speriamo duri!), ma quello che cucino settimanalmente è anche di più!
      Quello che mi vedi pubblicare, di solito è per uso e consumo familiare, non facciamo una gran vita sociale in verità...

      Grazie per i complimenti Lia e buon fine settimana!

      Elimina
  4. Gli amanti del salato non possono che gioire di questa tua ultima vena. La frolla poi deve essere sempicemente divina con tanti altri ripieni! Sempre grande! Teresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre gentilissima! :-D
      Se ne hai occasione mettilo alla prova quest'impasto, non ti deluderà! ;-D
      Grazie Teresa, buon week-end!

      Elimina
  5. Che bontà questa torta salata!! Un ripieno ricco e tanto tanto gustoso!! Sei bravissimo anche con i salati Nanni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Renza!
      Se c'è qualcosa che mi piace non aver paura che mi ci applico!! ;-)
      Buon pomeriggio e a presto!

      Elimina
  6. Grande, Nanni!
    Ho sempre pensato che solo grandi pasticcieri possano fare eccellenti torte salate, equilibrando ed accostando dei semplicissimi ingredienti.

    p.s. sarò mica un po' troppo di parte? :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di parte?? Noooo, ma che dici!! ahahah ;-PPP

      Il fatto è che quando uno coltiva una grande passione per il dolce è garantito che anche i salati che fa finiscono per assomigliare a dei dolci... un po' strani! ;-D

      A presto carissimo!

      Elimina
  7. buona, che deve essere!
    la frolla salata mi ispira molto e poi... una domandina: il prosciutto sulla base serve per facilitare la cottura della frolla, nevvero??
    ;-)
    a prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, eh!
      Non ti sfugge nulla! eheheh ;-DDD

      A tra un po'! :-)

      Elimina
  8. ottima, continua pure con questa voglia di saalti, a me a benissimo non perchè i dolci siano meno sublimi, buon w.e

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti vada a genio anche qualche salato!
      Grazie e a presto!

      Elimina
  9. Ciao Nanni,
    Secondo te posso farla in versione gluten free? Sostituendo la farina con quella di riso? Il dubbio è che resti troppo sbriciolosa. Ho in casa un mazzo di asparagi che desiderano proprio tuffarsi in questa besciamella...
    Grazie!
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, secondo con me la farina di riso viene una pasta che tende a spaccarsi, magari se usi una teglia di alluminio usa e getta e ce la tagli dentro senza tentare di smodellarla qualcosa ci può venir fuori... oppure van benissimo i mix di farine sostitutive che vendono in farmacia, il sapore che conferiscono però non è il massimo.
      Mi auguro, seppur in ritardo, di poterti essere stato di aiuto.
      Ciao!

      Elimina
    2. Grazie! Cerco di usare le farine dietoterapiche meno possibile perchè sono troppo chimiche. Proverò a fare in una teglia usa e getta come mi hai consigliato, quando troverò il coraggio di accendere il forno... Troppo caldo ora! Grazie ancora. Laura

      Elimina
    3. Hai ragione! Il problema però è che gli asparagi sono a fine stagione e come dicono dalle mie parti cominciano a "spighire"! ;-)
      Al limite ti rimane l'alternativa coi fagiolini ;-)
      Grazie a te e a presto!

      Elimina
  10. Notevole, anche quando ti butti sul salato...ci sarà un perchè se passo sempre di qui... baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena!
      Il motivo sarà che ai perché dolci si aggiungono quegli salati? ;-)

      Baci a te e a presto!

      Elimina
  11. beh comunque secondo me molto peggio pulire i carciofi degli asparagi. E poi sono cosi' buoni che meritano la fatica. Voglio provare la tua frolla salata...devo confessare di essere un po' noiosa sulle basi per le torte salate, ne ho provate tante ma nessuna mi ha proprio soddisfatto al 100%.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frutta e verdura sono per me insostituibili, ben venga la fatica! ;-)

      Mi auguro questa ricetta ti soddisfi pienamente! :-)

      A presto!

      Elimina
  12. Ciao Nanni! E' veramente una delizia questa crostata! Piacere di averti conosciuto a Firenze!
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Isabel, il piacere è stato mio! :-)
      Grazie e alla prossima!

      Elimina
  13. wow!!! ha un aspetto invitante davvero irresistibile, felice di averti incrociata oggi se ti va vienimi a trovare ciao
    spicchidelgusto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa, il piacere è tutto mio!
      Buona giornata

      Giovanni

      Elimina

HO ABOLITO I COMMENTI, NON RIUSCENDO PIÙ A RISPONDERE IN TEMPO UTILE.

CHI VUOLE PUÒ SCRIVERMI PRIVATAMENTE :-)

BUON PROSEGUIMENTO

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001