giovedì 21 marzo 2013

Pain au Chocolat



Oggi è il primo giorno di primavera!! Sebbene in giro senta solo gente che si lamenta che fa freddo, che non fa che piovere, che non esistono più le mezze stagioni di una volta etc... io vedo già tanti alberi che puntuali (e silenziosi, loro), sfoggiano delle fioriture meravigliose!

Per me qualsiasi cosa ci porti il meteo il giorno dell'equinozio di primavera rimarrà sempre una giornata indimenticabile, a casa infatti festeggiamo il giorno che il "piccolo chef" è venuto tra noi :-)

-o-

La ricetta che vi propongo oggi è una mia interpretazione di un grande classico della pasticceria nonché delle colazioni francesi: il "Pain au chocolat" che altro non è che un fagottino avvolto di pasta brioche sfogliata, riempito con una modica quantità di cioccolato fondente in barrette.

Stavolta purtroppo non sono stato troppo solerte con il passo passo, per quanto riguarda la formatura mi rendo conto che un paio di foto in più sarebbero state utili.
Per "salvarmi in calcio d'angolo" e poter comunque pubblicare la ricetta vi rimando ad un comodo video scovato su YT nel quale direi la formatura è illustrata egregiamente.

Come avrete notato dal video per praticità il pasticcere usa delle barrette di cioccolato già pronte del peso e della misura giuste, in alternativa potete ricavarle anche da voi sciogliendo e ritemperando del cioccolato, stendendolo poi col sac-a-poche in tante striscie lunghe uguali; oppure, se come me non siete così perfezionisti, mettetecelo pure a pezzetti tagliati possibilmente regolari da una tavoletta, il risultato finale non cambierà poi molto.


Ingredienti (per una ventina di "fagottini")

Farina 00 (W330) 400 gr
Acqua 170 gr
Lievito compresso 15 gr
Tuorli 70 gr
Zucchero 100 gr
Burro 20 gr
Sale 5 gr
Scorza di arancio grattugiata (facoltativa)
Burro (per le girate) 220 gr

Cioccolato fondente (50% di cacao) 200 gr

Per lucidare
Latte
Zucchero a velo vanigliato (preferibilmente "vanigliato home-made" ;-) )


Impasto
In planeataria col gancio impastare 350 gr di farina, l'acqua (nella quale avrete precedentemente disciolto il lievito), due tuorli e metà zucchero, con l'impasto formato ma ancora grezzo aggiungere gli altri due tuorli, il rimanente zucchero ed infine la restante farina.

Incordare, ed aggiungere poi il burro ammorbidito impastandolo col sale (ed eventualmente la scorza di arancio).

Una volta ottenuto un impasto liscio avvolgerlo nella pellicola e metterlo in frigo nel ripiano più basso (4°) fino all'indomani (min. 8 - max. 24 h)

Togliere l'impasto dal frigo, stenderlo sul piano infarinato, inserirci il panetto di burro e dare tre girate a tre come illustrato ad esempio quì.

Formatura
N.B.: vi ricordo che il procedimento è efficacemente illustrato in questo video

 Stendere l'impasto in una striscia alta 15 cm circa e tagliare verticalmente a striscie rettangolari di 7-8 cm.

Mettere del cioccolato in cima alla singola striscia, arrotolare un primo giro, aggiungere un altra striscia di cioccolato e finire di arrotolare non troppo serrato.


Appoggiare i fagottini ottenuti col margine di chiusura sotto su teglie coperte di carta forno, spennellare con mezza tazzina di latte nella quale si è sciolto un cucchiaino di zucchero a velo vanigliato.



Far lievitare a 27° per 90' circa spennellare di nuovo dopodiché cuocere a 170° per 15-20', al termine sfornare e mettere a raffreddare su una griglia.


Buoni a colazione come a merenda, a casa mia non sono durati neanche 24 ore!!

Buona primavera e buon fine settimana! :-DDD

46 commenti:

  1. ullallah, mon dieu!!

    non sai da quanto tempo è che vorrei provare a farli.
    ora che ho trovato la ricetta giusta (ne sono certa) non ho piu' scuse!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova prova, e mi sa che dureranno poco anche dalle tue parti! ;-)

      Très bien, à bientôt!!

      Elimina
  2. ohh, che meraviglia :)
    nostalgia di colazioni francesi...
    tanti auguri al piccolo chef e buon primo giorno di primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentine! Riporterò il tuo augurio :-)
      Buona giornata!

      Elimina
  3. Tanti auguri al piccolo chef!!!!
    Per quanto riguarda il clima... ho guardato il meteo....e da qui a...all'infinito!? porta pioggia!
    Mi sento pienamente parte del gruppo di persone che si lamenta del clima! :P
    Mi rubo un pain au chocolat per consolarmi! :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, io reggo poco solo il caldo ma cerco di non darlo troppo a vedere... ;-)
      Magari prendine uno anche per domani che mettono pioggia... ;-DDD

      Ciao!!

      Elimina
  4. Io li adoro infatti li ho fatti anche la settimana scorsa....
    Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io credo li rifarò presto! ;-)
      Grazie dei complimenti e buona giornata!

      Elimina
  5. Tanti auguri al piccolo chef!!
    Anch'io sono una di quelle che non ne può più di tutta quest'acqua!!
    Meno male che ci sei tu che pensi ad addolcirci la giornata!! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai che oggi c'è il sole!!
      Grazie Renza, riporterò gli auguri all'interessato :-)

      Elimina
  6. buona primavera anche a te..il mio umore sorride a vedere la perfezione delel tue brioches!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucy!
      Buon proseguimento.... di stagione! ;-D

      Elimina
  7. Che dolce che sei. Benvenuta primavera e auguri al piccolo chef. Festeggerete alla grande con queste brioches!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Arianna! A forza di fare dolci si vede che mi sono addolcito anch'io eheheh ;-D
      Buona giornata!

      P.S.: per festeggiare stasera ho fatto una bella Sacher... i fagottini sono dello scorso week-end ;-)

      Elimina
  8. Sai una cosa? che è una preparazione che hai eseguito im maniera divina. Bravo, bravo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Pinella! E sì che nei tuoi soggiorni parigini ne avrai visti a bizzeffe nelle boulangerie! ;-D
      Un caro saluto! :-)

      Elimina
  9. Caspita se la Primavera porta questo tipo di fioritura... sarebbe il caso lo fosse tutti i giorni! *_*
    Complimenti per la maestria! u_u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed infatti per tre mesi lo sarà!! yeah!!! :-DDD
      Grazie per i complimenti e buon proseguimento di stagione! ;-)

      Elimina
  10. Ho quasi timore a chiederlo, ma:
    il lievito compresso è il lievito di birra fresco?
    E quando lo devo inserire?
    Nel primo impasto, sciolto nell'acqua?
    (Mi pare non ci sia scritto...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna! Ho appena corretto la svista... sì, il lievito lo sciogli nell'acqua e poi l'aggiungi al resto.

      Il lievito di birra adesso viene chiamato più propriamente lievito compresso perché nel procedimento moderno per ottenerlo la birra non c'entra per niente.

      Buona giornata e a presto!

      Elimina
  11. e si la primavera sembra aver iniziato bene il suo ingresso ...speriamo i giorni avvenire..
    un augurio al vostro ometto chef che seguirà le orme del su babbo ^__^
    in archivio ho già questa ricetta però non mi ci sono mai cimentata.. sarà perchè nel lavoro me ne passano tantissimi tra le mani ^__^cmq devo farli xchè tra pochi giorni ho la casa invasa dai parenti per le feste ricorrenti almeno cosi la colazione e assicurata *__^
    baci e buon fine settimana anche a te..
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso immaginare che saprai viziarli di tutto punto i parenti... fortunati loro!! ;-D
      Baci a te e a presto!

      Elimina
  12. Buonissime ! Complimenti!
    Voglio provarli anch'io con la tua ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie!

      ... e infatti la ricetta sta lì apposta! :-DDD
      Mi auguro vi piaceranno, intanto ti auguro un buon pomeriggio :-)

      Elimina
  13. Che bello, auguri al piccolo chef. Bello compiere gli anni il primo giorno di primavera.
    Scommetto che oltre ai fagottini gli hai preparato anche una tortina speciale. Ho ragione?
    Adoro i pain au chocolat, quando vado in francia non me li faccio mai mancare insieme alle baguette. I francesi ci sanno fare in cucina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, per spengere le candeline stasera gli ho preparato la classica Sacher, poi per quando festeggerà con gli amichetti ho in serbo qualcosa di meglio.... ;-)
      Beata te che ogni tanto ci vai in Francia, io mi devo contentare di rifarne le ricette! ;-D

      Grazie per gli auguri, riporterò! :-D

      Elimina
  14. gnam... Fanno allegria proprio come la primavera! Auguri al piccolo chef! Teresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Teresa! E' vero... sarà forse che dove c'è cioccolato c'è allegria? ;-)
      Buon fine settimana!

      Elimina
  15. buoni, signor pasticciere posso averne qualcuno per domani mattina? Li prendo dal vassoio? Magari, dolci perfetti e stra buoni, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego signora, si serva pure! eheheh ;-)))
      E.... se le va di rifarli c'è pure la ricetta a disposizione! :-D

      Grazie e a presto!

      Elimina
  16. tantissimi auguri al vostro piccolo chef! io mi godo questi bellissimi pain au chocolat, i miei preferitit in Francia :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca, riporterò! ;-D
      Immaginavo ti piacessero, ricordo che tu coi dolci francesi hai un certo feeling... ;-)
      Ciao!

      Elimina
  17. oddio che buoni!!! sempre visti ma non li ho mai provati...buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è sempre una prima volta! ;-)
      Buona domenica!

      Elimina
  18. ciao,Nanni!auguroni al piccolo chef,anche se in ritardo..ammiro con estremo piacere,questi spettacolari pains au chocolat e ti auguro una serena festa delle Palme!!tornero' con piu' calma,a gustare le delizie che ho perso,per mancanza di tempo..complimenti,grandissimo^;*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passa quando vuoi e quando puoi, ti aspetterò volentieri! :-D
      Grazie e buona domenica anche a te!

      Elimina
  19. Ciao Nanni,
    Anzitutto complimenti per il blog. Le ricette sono fantastiche.
    Una domanda su questa. L'impasto mi è venuto un pò appiccicoso. Si attacca alle mani. E' normale e dopo le 24 ore in frigo sarà meglio lavorabile oppure ho sbagliato qualcosa?
    Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enrico!
      Sì, è un impasto forse un po' più difficile da condurre perché la quantità di zucchero è alta e lo fa un po' più appiccicoso. Col riposo in frigo certo migliora, ma se hai comunque difficoltà ad incordare l'impasto forse ti conviene rinforzare un po' la farina con un po' di Manitoba.
      Io ad esempio ho usato la W330 - 5 stagioni - Molino Agugiaro e ha fatto il suo dovere ;-)
      Ciao!

      Elimina
    2. Grazie del consiglio!
      Alla fine l'impasto è venuto bene.Adesso aspetto che finiscano di lievitare per poi cuocerli.Ti farò sapere.
      Una domanda.Se li volessi congelare,ritieni sia meglio prima o dopo la lievitazione?

      Elimina
    3. Per completezza del post scrivo che son venuti benissimo.Le ricette contenute in questo blog sono spettacolari.
      Buona domenica a tutti!

      Elimina
    4. Congela prima della lievitazione, vale un po' per tutti i lievitati.
      Poi scongela lentamente a temperatura ambiente finché poi lievitano e a quel punto li cuoci.
      Grazie mille per il riscontro e a presto! :-D

      Elimina
    5. Perfetto.Grazie mille.

      Elimina
  20. Anche se in ritardo , tanti tanti auguri al piccolo chef , nato allo spuntare dei fiori ...
    e grazie al papà per queste deliziose merendine . Buona Domenica delle Palme
    Ruli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ruli, li prendiamo volentieri anche dopo grazie! ;-)
      Buona domenica anche a te e a presto!

      Elimina
  21. Buondì! MA CHE BUONIIIIIII SONO COSì BELLI E BUONI!!!
    Finalmente un collega foodblogger maschio :)
    Volevo farti i mie complimenti per il blog, mi sono appena iscritto ai tuoi lettori fissi così da poter essere sempre aggiornato sui tuoi nuovi post :)

    Passa da me e fammi sapere cosa ne pensi
    p.s. Io sono nuovo nel mondo del foodblogging quindi ogni parere/critica/complimento sono ben accetti per capire se sto facendo le cose nel modo giusto :)

    Un caro saluto
    Alessandro
    fancyfactorylab.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandro, benvenuto e grazie davvero per i complimenti!

      Per quanto riguarda il modo di "fare blog" non mi sento di poter consigliare e tantomeno criticare alcuno, ogni blogger è un mondo a sé e pubblica secondo il proprio stile e i propri obiettivi.

      Io per quel che mi riguarda cerco solo di fare del mio meglio e... divertendomi ;-)

      Un caro saluto e a presto!

      Elimina

HO ABOLITO I COMMENTI, NON RIUSCENDO PIÙ A RISPONDERE IN TEMPO UTILE.

CHI VUOLE PUÒ SCRIVERMI PRIVATAMENTE :-)

BUON PROSEGUIMENTO

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001