lunedì 13 giugno 2011

Sfogliatine alla Crema di Riso


Queste sfogliatine rientrano nel repertorio delle cosiddette pastine da colazione al bar/pasticceria.

A Firenze si chiamano semplicemente sfogliatine, mentre ho scoperto che in buona parte del resto della Toscana vengono chiamate proprio "Fiorentine", anche se evidentemente non stiamo parlando di bistecche! ;-)

Quando ancora compravo le paste nei bar e nelle pasticcerie ricordo che l'offerta prevedeva queste varianti nel ripieno: la crema pasticcera, la crema di riso oppure mele opportunamente trattate.

Ora che bar e pasticcerie li frequento prevalentemente per bere il caffé, mi è parso di intravedere anche qualcosa con ripieno crema cacao/cioccolato e non credo che comunque l'offerta si sia ampliata oltre.

Vi chiederete com'è che se mi piacciono tanto abbia smesso di comperarle... beh, la ragione è anzitutto una: la sgradevolissima sensazione di grasso sul palato che lasciano le sfoglie a base di margarine vegetali (e molti di voi scommetto in questo momento stanno condividendo il mio stesso pensiero... ;-) ).

E poi... quando uno scopre che la pasta sfoglia se la può fare anche da sé in casa, utilizzando magari un profumatissimo burro d'alpeggio e che la fatica ti restituisce dei sapori che avevi dimenticato, (o nei casi peggiori, che mai avevi conosciuto!), insomma... poi qualsiasi prodotto acquistato per poter competere deve avere una qualità degli ingredienti non comune!

Il tipo di ripieno che ho scelto io è stato a lungo uno dei miei prediletti e comunque la scelta della crema di riso (questa, semplicissima, è di mia ideazione) è stata dettata dalla solita e oramai "storica" esigenza di evitare il contatto con l'uovo al "piccolo Chef".


Ingredienti per 6 sfogliatine

Pasta sfoglia 330 gr
Queste invece le dosi per farla sul momento:

Farina Manitoba 65 gr
Farina 00 65 gr
Burro 130 gr
Acqua 70-75 gr
Sale 2 gr

Per il ripieno
Latte 250 gr
Panna 50 gr
Riso (originario) 50-60 gr
Zucchero 25 gr
Scorza grattugiata di mezzo limone
Sale un pizzico

Procedimento
Preparare la pasta sfoglia come illustrato magnificamente come sempre quì dalla carissima Paoletta e tenerla da parte in frigo fino al momento di stenderla.

Preparare quindi il ripieno: portare a bollore il latte mescolato a panna, zucchero e scorza grattugiata, salare con un pizzico e versarvi poi il riso a pioggia.

Far riprendere il bollore e cuocere il riso girandolo finché il latte si addensa formando una crema piuttosto densa (15-20' circa).
Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare bene.


Riprendere la pasta sfoglia dal frigo, stenderla col mattarello su un piano leggermente infarinato in un rettangolo di 2-3 mm di spessore.

Arrotolare la sfoglia dal lato corto ottenendo così un cilindro di una ventina di cm di lunghezza.


Tagliarlo con una lama affilata in 6 cilindretti di uguale altezza (2 dita circa) dai quali ottenere successivamente le relative sfogliatine.


Spolverizzare il piano con abbondante zucchero semolato curando di riaggiungerne in abbondanza durante la formatura delle sfogliatine via via che queste ne assorbono.

Stendere i cilindretti sullo zucchero, in dischi aventi più o meno il diametro di un compact-disc... ;-)
Mettere il ripieno spalmandolo sulla metà bassa del disco,


chiudere sovraponendo il lembo superiore, sigillare delicatamente


e trasferire su una teglia coperta di carta forno.


Una volta riempita la teglia con le sfogliatine un po' distanziate tra loro, metterla 30' circa in frigo, nel frattempo accendere il forno a 200°.

Trascorsa la mezz'ora di frigo, cuocerle per 10-15' o comunque fino a caramellatura della crosta .

Consumarle preferibilemente calde, appena sfornate... ;-)


Buon inizio settimana! :-D

43 commenti:

  1. Ma questo è un vero e proprio attentato alle mie coronarie :-D Come si può non assaggiarne una??? Mi offro volontaria...ne sono avanzate ??? ;-)

    RispondiElimina
  2. Ohhhhhh Nanni cosa mi fai vedere oggi....io adoro le sfogliatine fiorentine. Non è che me ne prepareresti due per la prossima volta che ci vediamo? :))

    RispondiElimina
  3. che delizia divina...
    devono essere meravigliose...
    ;-)

    RispondiElimina
  4. Temo fortissimamente di non riuscire a resistere, e me le faro' nel weekend, per la gioia del marito.
    Ah, a Livorno si chiamano Fiorentine, come dici tu :-)

    RispondiElimina
  5. Che buone Nanni!!!!
    Fatte in casa devono essere fantastiche! Altro che margarina.... :-))

    RispondiElimina
  6. che bontà... e poi la crema di riso è una delle cose che mi piacciono di più... l'unico scoglio da superare è la pasta sfoglia... buona giornata!

    RispondiElimina
  7. @Deborah: occhio che sono anche un attentato alla linea! Le due avanzate te le dovresti lottare al coltello con i miei familiari!! ahahahah ;-)))
    Ovviamente scherzo, grazie e a presto!

    @Elena: anche più di due carissima! A presto allora! ;-)

    @Gaia: il mio parere è di parte, ma devo dire che in giro raramente ne ho assaggiate di così! ;-)
    Grazie e buona serata!

    @Mary: la seconda che hai detto! ;-) Ciao!

    @Stefania: ma tu lo vizi quel ragazzo! ;-)))
    E fai bene perché sono sicuro che lo merita!
    Grazie mille e buon tutto!

    @Tery: evviva l'home-made pastry!! ;-)) Grazie e a presto!

    @Nene: ti esorto a superarlo, che ne vale la pena! Buonissima giornata a te!

    RispondiElimina
  8. ciao Nanni, hai proprio ragione, anch'io la pasta sfoglia non la compero mai, quella fatta in casa è tutta un'altra cosa. E con la mia passione per le paste di riso non so come sia possibile che queste proprio non le conoscessi ancora. Ma rimedierò in fretta....
    Un bacio

    RispondiElimina
  9. Certo...questa cosa di preparare la sfoglia da sè mi apre un mondo...bisogna che prima o poi ci provi anch'io!

    RispondiElimina
  10. Immagino la goduria nel mangiarle calde!!! devo provare questo tuo ripieno assolutamente!

    RispondiElimina
  11. con la crema di riso non le ho mai provate, ma devono essere spettacolari!da provare!

    RispondiElimina
  12. non ti nego che a me le sfoglie mi fanno venire un grande nervoso ogni volte che le dobbiamo fare al lavoro e non e che ne facciamo 10-20-30 ma centinai e centinaia e quindi le mani fanno male nel farle e piegarle ... ma però quando sono cotte due me le pappo ^__^ calde calde quindi te le hai fatte veramente bene
    p.s. la prossima volta prova a farle lunghe non a portafoglio fidati..
    baci da lia

    RispondiElimina
  13. Ciao Nanni sei veramente una fucina di idee. Bellissime queste sfogliatine ma perdona l'ignoranza che vuol dire "riso originario"?
    Laura

    RispondiElimina
  14. @Viola: se ti piacciono i dolci col riso con queste chiudi il cerchio! Grazie e un bacio a te!

    @Virò: come, non hai mai provato? Certo che lo devi
    fare!! Per qualsiasi dubbio sulla tecnica sono a tua disposizione, come sempre :-)
    A presto!

    @Olga: grazie, ma ti ripeto di nuovo che sono un individuo di sesso maschile...
    Baci baci e buona giornata a te!

    @Titty: calde calde sono da delirio!! Il ripieno è abbastanza semplice, volendo puoi metterci anche crema pasticcera. Ciao!

    @Amichecuoche: quà sono molto diffuse e ve le consiglio davvero! Grazie e buona giornata!

    @Lia: ehi ma tu conosci tutti i segreti delle sfogliatine allora! ;-)
    Grazie e baci a te!

    @Laura: l'originario è una varietà di riso dal chicco piccolo che tiene poco in cottura ed è perciò adatta per i dolci (o le minestre).
    Grazie mille e a presto!

    RispondiElimina
  15. Ne posso avere una? Dev'essere buonissima!!!
    Sai che anche io detesto quando si comprano dei dolci che lasciano quella fastidiosissima patina sul palato? che fastidio!
    Un bacio

    RispondiElimina
  16. quanto è vero che quelle del bar lasciano una sgradevole sensazione di magarina e burro di pessima qualità! Decisamente meglio farli home made. Queste sembrano buonissime!!!

    RispondiElimina
  17. mamma che buone!
    adesso che me l'hai fatto notare è vero, la pasta sfoglia da bar lascia davvero un pessimo retrogusto...è giunto il momento di cimentarmi nella preparazione della sfoglia :)

    RispondiElimina
  18. @Crysania: prendi pure! Ero sicuro avresti concordato con me :-)
    Un bacio e buona giornata a te!

    @Monica: si, a noi sono piaciute molto :-) Grazie e buon pomeriggio!

    @Anna: è questione di qualità delle materie prime.
    Allora ti esorto a sfogliare!! Ciao!

    RispondiElimina
  19. Giusto per inaugurare la rubrica "I lettori chiedono, Nanni risponde" (che in effetti esiste solo nella mia mente ma forse un giorno...) mi suggerisci un biscotto da farcire con il gelato (tipo Cucciolone per intenderci)?

    Deve resistere al freezer e non deprimersi a contatto con il gelato...

    P.s. vietato mandarmi a quel paese!

    RispondiElimina
  20. Ahahah, ma che idea!! E chissà se riuscirei a rispondere davvero a tutte le richieste!
    Dunque, così in prima battuta mi verrebbe da suggerirti di provare una frolla morbida... sai, quella col glucosio o miele.
    Per darti una risposta più completa però devo farti aspettare almeno una settimana, sto organizzando un mio corso sulle torte per sabato prox ed in quesi giorni non ho tempo di fare esperimenti...
    Prometto che poi mi applicherò! :-D
    Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  21. ciao Nanni ..
    no non conosco tutti i segreti delle sfoglie ma lunghe restano più croccanti .. non volevo assolutamente riprendere la tua bravura nel fare e nel preparare le sfoglie non mi permetterei mai davanti a un grande maestro ^_*
    un abbraccio forte da lia

    RispondiElimina
  22. Sembrano deliziose. Ti ho già copiato la pasta biscotto, ti copierò anche queste ;) grazie!

    RispondiElimina
  23. Un tuo corso sulle torte?

    E lo dici così?

    Quando vieni a tenerlo anche a Roma?
    Io mi iscriverò subito ovviamente ed intanto attendo i tuoi esperimenti!...

    RispondiElimina
  24. Caro Nanni, sei il mio concittadino preferito! :D prima i budini di riso, poi le sfogliatine..! io continuo a prendere la sfoglia (l'ho scoperto al super che le chiamano fiorentine..!) quando vado al bar perché la colazione al bar è una cosa che faccio poche volte ma che mi piace tantissimo! però devo dire che talvolta opto per il cornetto proprio per quell'untuosità che rimane in bocca! prima o poi le provo..! grazie!!

    RispondiElimina
  25. Maròòòòò! Che buone! Io le conosco con la crema pasticcera e sono le mie paste preferite!!!!Grazie Nanni!

    RispondiElimina
  26. @Lia: e invece io non la sapevo proprio!
    Ti ringrazio davvero per il suggerimento :-)
    Buona giornata e a presto!

    @Jo: si, lo sono! ;-)
    Grazie a te per le citazioni!
    Ciao!

    @Virò: beh si, poi più in là ne riparlerò più apertamente nei post.
    A Roma dici? Magari!!! Comunque tornerò e spero presto!
    Ciao!

    @Dalila: ma grazie!! Io invece vado, anzi andavo a periodi, purtroppo molte pasticcerie oltre ai grassi poco gradevoli mettono anche troppo zucchero.
    Sono contento che la ricetta ti stimoli a provare, poi fammi sapere se ti è piaciuta! ;-)
    Grazie e a presto!

    @Martina: concordo che anche con una buona crema hanno il loro fascino... ;-)))
    Grazie a te e a presto!

    RispondiElimina
  27. Buone buonissime le adoro.
    p.s la prossima volta prima di arrotolare la pasta spolverizza con lo zucchero vedrai che il risultato è ancora più sorprendente.

    RispondiElimina
  28. Lo immagino!
    Grazie mille per la dritta e a presto!

    RispondiElimina
  29. Io non riesco a mangiare neanche i croissants per lo stesso motivo...sapore di margarina vegetale! Non che poi riesca a preparare la sfoglia eh! Magari! Mi accontento di gustare con gli occhi le tue Fiorentine, fantasticando sull'ottimo profumo che ci sarà nella tua cucina!
    A presto e buon fine settimana

    RispondiElimina
  30. In effetti la differenza con la sfoglia fatta con prodotti genuini è notevole!
    Grazie e buona settimana a te!

    RispondiElimina
  31. ciao nanni! lo so sono una disgraziata ... nn ti ho mai risposto alla mela di un po di tempo fa ... si, ho rifatto i risini!! perfetti! il problema erano gli stampini! cambiando il contenitore il contenuto é ... cambiato... e in meglio claro!! (che scioglingua!!)!!
    Sulla scia del "famolo col (sor)riso" apprezzo tantissimo questa ricetta delle sfogliatine! é la pastina preferita da mia madre (quella con la crema o marmellata) e al mio paesello la chiamano borsetta... bhe ricordi d'infanzia!! Volevo farti una domanda "tecnica": come stendi i cilindretti? ossia, quando li stendi la parte a spirale (quella del taglio) sta verso l'alto? (come nella tua foto) ... o li stendi con il taglio " di lato"? (nn so se si capisce quello che voglio dire ;D) .. 1000 grazie x todooooo!
    baci from bcn

    RispondiElimina
  32. La prima che hai detto, ovvero come li vedi nella foto "di gruppo" ;-)
    Schiacciandola la spirale si allarga, si distende e rimane tonda.

    Grazie a te e... buon lavoro in quel di Barcellona! ;-)

    RispondiElimina
  33. ehhh si ha ragione Nanni, una volta che cominci a sfogliare poi la pasta sfoglia che trovi fuori raramente è all'altezza, e lo sbattimenti di certo vale la pena...e poi non è difficile, solo lungo! quando ti abituia a sceglierti gli ingredienti buoni poi diventi schizzinoso....ma avete guardato che ci mettono nelle sfoglie che si comprano al supermercato...la margarina è di quelle da lusso, io ho letto anche olio di palma!! Una curiosità, Lia, Nanni ...mi spiegate quella della sfogliata "lunga"...com'è che le chiudete? grazie e besitos - Paola

    RispondiElimina
  34. La sfogliatina lunga si stende in un ovale allungato e dopo averci spalmato il ripieno, si chiude e si sigilla dal lato lungo, il perimetro allungato si sfoglia e diventa bello croccante.
    Grazie a te e a presto!

    RispondiElimina
  35. Hai trovato le fiorentine!!
    Quelle fatte al corso erano delle miniature ma il procedimento è lo stesso del rotolo affettato che ti ho mostrato.
    La crema di riso quì è molto semplficata ma sono buone anche senza riempire... ;-)
    Stai facendo qualche sfogliatura?

    RispondiElimina
  36. Semplicemente meravigliose!!! Le adoro!!!! Grazie d'aver messo questa ricetta, la cerco da molto tempo!
    Ciao,
    Antonella

    RispondiElimina
  37. Figurati, grazie a te per il commento! :-)
    Ciao

    RispondiElimina
  38. era tantissimo che cercavo la ricetta di queste pastine che mangio sempre al bar!! copiata e incollata :)..grazie per la ricetta!
    baci, Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi cerca, trova! ;-D
      Grazie a te per essere passata da quì.
      Ciao!

      Elimina
  39. Ok Nanni, stasera mi metto all'opera e ti faccio sapere. le mie preferite comunque sono quelle con la crema e l'arancio candito dentro. ed è perfettamente vero quello che dici tu: quelle del bar lasciano in bocca il grasso e non piace nemmeno a me. grazie e buona domenica
    Sandra

    RispondiElimina

Se ti va puoi lasciare un commento.

Prima di pormi domande tecniche assicurati che:
- quello che chiedi non sia già scritto nel post e non lo hai letto per la fretta
- vuoi realmente riprodurre la ricetta e non domandi tanto per fare, perché io non rispondo così tanto per fare.

I commenti pretenziosi e/o anonimi verranno automaticamente cestinati.

Grazie

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001