lunedì 12 marzo 2012

Vol-Au-Vent Caprese per "La Bella Estate"


La ricetta di oggi è stata concepita per la partecipazione ad un contest.

Ebbene si, come ricorderete da un pezzo a questa parte avevo scelto di non partecipare ai contest, per diverse ragioni che non vi sto adesso a riportare, senonché Francesca Martinengo, ovvero colei che lo organizza, è riuscita a coinvolgermi in un progetto più ampio al quale ho aderito con molto entusiasmo.

Avendo poi un periodo un po' più libero da impegni mi ci sono potuto dedicare con un po' più di tranquillità... e poi vi confesso che in realtà il tema di questo contest mi piace parecchio! ;-)))

In questo caso la sfida consiste nel proporre una pietanza salata in abbinamento al moscato dolce "La Bella Estate" prodotto da "Terre da Vino" azienda vinicola di Barolo nelle Langhe piemontesi, territorio vinicolo da sempre ad alta vocazione qualitativa.

Le indicazioni date dal sommelier sull'abbinamento recitano testualmente:
"L’abbinamento gastronomico ideale per questo moscato passito sono i formaggi erborinati come il Gorgonzola stagionato fino a 90 giorni."

Io al canto mio ho preferito ignorare il suggerimento e mi sono voluto sfidare nel cercare alcuni abbinamenti alternativi per ricette di pasticceria salata (eh eh... what else? ;-)) fra tutti ho scelto questo che si basa sul classico e sempre valido mozzarella/pomodoro/basilico dell'insalata caprese, con una piccola aggiunta di mandorla e noce.

A mio personale giudizio l'insieme infatti ben si sposa con le note aromatiche di questo vino.


Il procedimento è solo un po' complesso per quel che riguarda l'ottenimento della pasta sfoglia per i vol-au-vent, per la quale consiglio anzitutto di rispettare i corretti tempi di riposo e secondariamente di non usare una farina troppo forte perché l'acidità del pomodoro ne sovrastimolerebbe il glutine con conseguente eccessiva elasticità del pastello che introdurrebbe qualche difficoltà in più nella lavorazione, io ad esempio ho miscelato 1/3 di manitoba con 2/3 della classica farina 00 debole da supermercato.

Per il ripieno invece si tratta di una semplicissima crema a freddo, anzi diciamo.... una crema al "mixer"! ;-)))


Ingredienti per 8 Vol-au-vent di media dimensione (diametro 7-8 cm)
*Pasta sfoglia al pomodoro e basilico 300 gr
Mozzarella di bufala 200 gr
Basilico fresco 10 foglie circa
Mandorle 20 gr
Noci 2-3 gherigli
Olio EVO
Sale
Albume q.b.

*Per la pasta sfoglia al pomodoro e basilico (dosi per 300 gr circa)
Farina 00 125 gr
Burro 125 gr
Acqua 45 gr
Concentrato di pomodoro 10 gr
Basilico secco tritato 1 cucchiaio scarso
Sale 2,5 gr

Procedimento
Pasta sfoglia al pomodoro e basilico: preparare il pastello.
Sciogliere il sale ed il concentrato di pomodoro nell'acqua, fare la fontana con 85 gr della farina setacciata e miscelata col basilico secco tritato, versarvi l'acqua ed impastare finché non si ottiene un impasto liscio ma non troppo elastico.

Avvolgere il pastello ottenuto nella pellicola e metterlo in frigo a riposare un paio d'ore almeno, nel frattempo preparare il panetto grasso impastando i rimanenti 40 gr di farina col burro, avvolgere in pellicola e mettere in frigo.

Prendere il pastello, stenderlo sul piano infarinato, poi prendere il panetto, fargli riacquistare malleabilità, posarlo al centro, richiuderlo e stendere dando i primi due giri a 3.

Riavvolgere l'impasto nella pellicola e metterlo in frigo a riposare 2 ore almeno, idealmente fino al giorno successivo.

Dare le altre 4 girate a 3 alternate a riposi di una/due ore, scendendo gradatamente di spessore ad ogni girata.

Dopo l'ultima girata,


attendere lo stesso tempo di riposo prima di stendere definitivamente a 2-3 mm di spessore ed altrettanto tempo prima di formare.

Formare i vol-au-vet con un coppapasta di 7-8 cm di diametro tagliando 16 dischi, su metà dei dischi ritagliare internamente 8 dischi con un diametro di un cm inferiore in modo da ottenere 8 corone.

Prendere gli 8 dischi interi, posarli su carta forno e bucarne interamente la superficie con una forchetta, spennellare con albume ed applicare delicatamente le 8 corone circolari.


Spennellare ancora con albume ed infornare a 180°, cuocere 10-15' circa e poi lasciar raffreddare.

Preparare il ripieno: nel mixer mettere mandorle e noci, tritare finemente, aggiungere la mozzarella di bufala a tocchetti le foglie di basilico, sale q.b. ed un cucchiaio d'olio EVO, frullare fino ad ottenere una crema omogenea.

Riempire i vol-au-vent usando un sac-a-poche con boccheta rigata e guarnire a piacimento con foglioline di basilico, lamelle di mandorla e fettine di pomodoro ciliegino.


Servire freddi i vol-au-vent mentre per il vino la temperatura consigliata è di 10-12°.


Questo quello fatto con un VaV riuscito peggio e con quelli piccoli formati con i ritagli interni dei dischi...


e non solo, anche i ritagli/scarti di pasta sfoglia cotti a parte diventano un salatino finger-food molto stuzzicante tra un sorso e l'altro di un altro bicchiere di questo ottimo passito...


Grazie per aver letto fin quì e...

Buona settimana a tutti!

27 commenti:

  1. mio carissimo nanni! ma da quanto non ti leggo.... troppo! e oggi mi trovo in salato! vado a leggermi l'archivio.
    un abbraccio
    b

    RispondiElimina
  2. è sempre un piacere leggerti Nanni
    grazie a te per le tue spiegazioni sempre molto chiare e dettagliate
    che bella l'idea della pasta sfoglia colorata e profumata...slurp!! questi VaV mi fanno venire l'acquolina :-)
    buona settimana a te

    RispondiElimina
  3. @Babs: ciao carissima, ultimamente ci sono stato poco sia quì che in giro per blog.
    Sono felice di ritrovarti quì!
    Buona giornata!

    @Anonimo: grazie! Buona settimana anche a te!
    P.S.: metti un nome per favore... ;-)

    RispondiElimina
  4. Nanni quella crema lì, avvolta dal croccante, profumato e burroso della sfoglia... non è già l'ora dell'aperitivo?!?!?!?!?
    Questa sfoglia mi piace molto! Veramente sfiziosissima!

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Tery, magari fosse l'ora dell'aperitivo, mi ci fionderei al volo! ;-)

    Intanto con qualche ritaglio di sfoglia e la marmellata di susine rosse stamane ci ho fatto colazione!

    Un abbraccio e buona giornata!

    RispondiElimina
  6. oggi è proprio lunedì...scusami Nanni...firmo il secondo commento
    Mirka
    p.s. che suonata!!!

    RispondiElimina
  7. proprio come me!ho fatto una eccezzione anche io per questo contest!ottimo abbinamento!

    RispondiElimina
  8. sempre preciso nella spiegazione, bellissimi e sfiziosi, ottimo abbinamento!!! ciao :-)

    RispondiElimina
  9. Questa sfoglia al pomodoro è una vera schiccheria!!! Complimenti davvero per l'originalità.
    P.S. Non ho capito esattamente quanta manitoba hai usato ....

    RispondiElimina
  10. @Mirka: grazie carissima!
    Buon lunedì!

    P.S.: no in realtà avevo riconosciuto la calligrafia... eheheh ;-)))

    @Lucy: grazie! Meglio no? Sennò che gusto c'è? ;-)))
    Grazie e a presto!

    @Francesca: ormai tu mi conosci... eheheh ;-)
    Grazie e buona giornata!

    @Stefania: grazie! In realtà la sfoglia al pomodoro è un classico datato della pasticceria salata... ;-)

    Solo per questa ricetta su 125 totali di farina metto circa 40-45 gr di manitoba
    Ciao!

    RispondiElimina
  11. ma sono stupendi,Nanni!!non avevo mai letto e visto la preparazione dei vol-au-vent...è bellissimo...per quanto riguarda la spiegazione iniziale,sono quasi riuscita a capirla tutta,poi mi sono persa...ahahah
    complimenti di cuore,maestro!!

    p.s ieri,per la gioia dei miei giovanotti,ho ripetuto i tuoi muffins con sorpresa la cioccolatao..che successo..che meravigliosa ricetta..grazie ancora e buona settimana ^;*

    RispondiElimina
  12. Grazie di cuore a te per i complimenti!
    Buona settimana :-D

    P.S.: In questi giorni ho lavorato anche per te... tra qualche giorno pubblicherò una prima versione... ;-)

    RispondiElimina
  13. wow!!ma grazieeeee :))troppo buono..non vedo l'ora di ammirare il tuo splendido lavoro ;0))

    RispondiElimina
  14. Che stuzzicante questa sfoglia !
    Ma...ci vuole la pazienza di Giobbe e
    come minimo tre giornate libere !!!!
    E' da tanto che la sfoglia - dolce e
    salata - mi attira . L'ho fatta una
    sola volta e la differenza con quella che si compra è enorme . Ma è un
    lavoretto di quelli....
    Ruli

    RispondiElimina
  15. Ohhh!!!! Pasticceria... salata!! Meraviglia!!! Un'idea fantastica!

    RispondiElimina
  16. @elisabetta: figurati, per me è sempre un grande piacere! :-D
    A presto

    @Ruli: si è vero, per fare le cose come si deve ci vogliono proprio 3 giorni, ma già comprimendo tutto in una singola giornata si può ottenere un buon risultato.
    Io come sia quella comprata non me lo ricordo più davvero... ;-)))
    A presto!

    @Eleonora: e che altro potevo fare io se non un salato di pasticceria?
    ;-))) Grazie!!!

    RispondiElimina
  17. Ma dai che coincidenza!!! Anche io pggi ho postato delle capresine un po' particolari! Le tue sono fantastiche e i ispirano tantissimo!!! Devono essere strepitose...Mi piacerebbe provarle..:Solo che mi sa che ci vuole un sacco di tempo!!! Supercomplimenti comuqnue! A quanto pare nella pasticceria salòata sei un manico quanto in quella dolce...Un bacione, Martina

    RispondiElimina
  18. Tira aria di primavera e si cominciano a fare cose fresche! ;-)
    Un manico? Ihihih, è un espressione che mi piace! :-D
    Un bacione a te!

    RispondiElimina
  19. grande Nanni!!
    la pasta sfoglia al pomodoro!! e a chi sarebbe mai venuta in mente?!?!
    in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  20. Grazie Gaiuccia ma non ho inventato nulla, è un classico più vecchio di me e di te! ;-)))
    A presto!

    RispondiElimina
  21. Ottima fattura, realizzazione da prendere a riferimento.
    Non ho mai amato molto la sfoglia perchè prediligo la pasta di pane ma per desiderio personale so che mi cimenterò non appena posso. Anche se dici di non aver inventato nulla lo spunto non è banale e tu sei così bravo che effettivamente sembra facile ma io lo so che per noi umani non è così! :P eheheheheh

    RispondiElimina
  22. stai tradendo la cioccolata ... o hai tradito i dolci ...? ^___^
    nooo vedere il salato nella tua vetrina virtuale e fenomenale non e da te ... però sei un maestro anche con esso... hai mai pensato un dolce-salato insieme..?
    lo faresti...^__^
    cosa ne verrebbe fuori...?
    basus..
    lia

    RispondiElimina
  23. @Gambetto: sono contento tu possa trovare spunti anche quando le proposte non si allinenano perfettamente col tuo gusto... :-D
    Grazie e a presto! :-)

    @Lia: no, sono un uomo fedele e leale non tradisco niente e nessuno... ;-)))

    Un dolce salato mio lo trovi quì:
    http://lavetrinadelnanni.blogspot.com/2010/04/cheese-cake-da-sogno.html

    A presto!

    RispondiElimina
  24. anche la pasta sfoglia pomodoro e basilico ora! ma non ti pare di esagerare? ;-)

    bravissimo come sempre, questi VAV come li chiami tu, devono essere deliziosi...

    RispondiElimina
  25. Ho scoperto per caso il tuo blog..ti faccio tanti complimenti perchè ci sono tantissime ricette una più bella dell'altra.Alcune le voglio riproporre.

    Mi sono unita al tuo blog con molto piacere.

    ciao

    RispondiElimina
  26. Grazie! Mi auguro tu trovi sempre ricette di tuo gradimento :-D
    Buona giornata!

    RispondiElimina

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001