martedì 27 dicembre 2011

Casetta di Pasta Frolla


Dopo lunga assenza finalmente riesco a rimettere mano al blog... non che in queste settimane non abbia cucinato e preparato dolci, anzi sono state settimane molto faticose sotto diversi punti di vista, ma più che altro ho rieseguito molte delle ricette già pubblicate in passato e quindi niente che potesse fornire materiale nuovo ed interessante per i miei lettori.

Una delle poche cose nuove che però ho realizzato (e a 4 mani!) è stata una casetta di pasta frolla... lo avevo promesso da mesi al piccolo chef e lui che se ne ricordava benissimo non mi mollava!!
"Babbooo! Facciamo la casina di Babbo Natale, dai!! La facciamo domani??"

E così appena finita la preparazione di tutti gli altri dolci natalizi, alla antevigilia di Natale ci siamo allacciati entrambi il grembiule e ci siamo messi all'opera... eh si, perché i patti erano che lui avrebbe collaborato attivamente!


La casetta quindi non è la classica di pan di zenzero tipica del nord europa (le spezie a casa mia purtroppo non godono di grande favore...), ma una casetta stile prefabbricato un po' sui generis nella quale i muri sono di comune pasta frolla, il "cemento" ed i decori sono di cioccolato bianco, la porta di cioccolato fondente (un pregiato Gran Cru!), il tetto coibentato con del marzapane colorato col cacao ed infine una piccola nota di colore data da poca mompariglia quà e là.
A conclusione, una spolveratina leggera di zucchero a velo, quanto basta per dare un accenno di effetto neve.

L'unico "personaggio" di questo quadretto fiabesco-invernal-natalizio è un pupazzo di neve di marzapane, opera del "piccolo chef"!!

Visto che i materiali erano lì già pronti gli è pure venuto in mente di fare anche un alberello di pasta frolla con uno stampino e che ha voluto poi decorare personalmente!



Per noi comunque è stata l'occasione per divertirci per un paio d'ore a fare un gioco nuovo, a livello decorativo rimane piuttosto minimale... diciamo pure che è un "modello base"!

Le sagome di carta assemblate con lo scotch sono servite poi per giocare ancora...


La ricetta vera e propria quindi si limita a quella della pasta frolla che può tornare utile come pasta frolla "multi-purpose" buona sia per crostate che biscotti e "casette", tra l'altro c'è il vantaggio che si usa l'uovo intero anziché i soli tuorli così da non creare il consueto imbarazzo dello smaltimento degli albumi.


Ingredienti
Per la pasta frolla
Farina 00 300 gr
Zucchero 140
Burro 150
Uova 1 grande (60 gr)
Sale un pizzico
Scorza grattugiata di mezzo limone

Per la decorazione
Marzapane 50 gr
Cacao 1 cucchiaio
Cioccolato bianco 100 gr
Napolitaine di cioccolato fondente
Mompariglia (confettini colorati)
Zucchero a velo

Procedimento
Preparare la pasta frolla miscelando il burro morbido con lo zucchero e la scorza grattugiata di limone, incorporare poi l'uovo appena sbattuto e per ultimo la farina setacciata.

Lavorare appena il tempo neccessario ad ottenere un impasto compatto ed uniforme, formare una palla e mettere in frigo a riposare per un ora circa.

Nel frattempo disegnare e ritagliare le sagome di cartoncino da applicare sulla pasta stesa per ottenere la base, le pareti, il tetto ed eventuali particolari da assemblare successivamente come ad esempio il comignolo.


Riprendere l'impasto e rilavolarlo sul piano infarinato per farlo tornare malleabile, stenderne poco alla volta tra due fogli di carta forno ad uno spessore di 3 mm circa.

Applicare le sagome di cartone e con un coltello appuntito ritagliare le pareti ricavando anche gli spazi interni per porte e finestre e ritagliare i fogli stessi di carta forno in maniera da trasferirli sulla placca da forno senza il rischio di deformarli nello spostamento.


Cottura: 160° la temperatura, per il tempo invece varia da forma a forma, i particolari piccoli soprattutto vanno tenuti d'occhio.

Comunque in generale per avere un materiale meno fragile ho optato per una cottura abbastanza prolungata, ovvero ho tolto i pezzi cominciavano a colorire un po' anche al centro.

N.B.: un pezzo di tetto mi è sfuggito e si è colorato un po' troppo al contorno, fortunatamente poi andava ricoperto di marzapane... ;-)


Una volta freddi procedere all'assemblaggio cominciando col preparare il tetto: lavorare il marzapane col cacao per colorarlo e stenderlo molto sottile (1 mm circa).

Mettere i 2 pezzi del tetto distanti tra loro sul marzapane steso e ritagliarne delle cornici di 5 mm più larghe dei suddetti.

Staccare i pezzi di marzapane ritagliato ed avvolgerli a coprire interamente i pezzi del tetto facendo attenzione che non si screpoli vistosamente sui bordi.

Sciogliere metà del cioccolato bianco, temperarlo e metterlo in un sac-a poche con bocchetta liscia oppure in un cornetto di carta forno.

Comporre il comignolo assemblandolo rovesciato sulla base piatta ed incollando rapidamente i piccoli pezzi.

Passare poi ai pezzi grandi facendo le striscie decorative accanto alle finestre che rappresentano le persiane, le finestrelle tonde nella parte alta ed incollare le napolitaine di fondente a formare la porta.

Finché il cioccolato bianco è ancora appiccicoso decorare il perimetro della porta con pochi confettini colorati.

Applicare poi il cioccolato bianco sui lati base di due pareti combacianti ortogonalmente tra loro ed applicarle sulla base tenendole ben ferme con una mano, mentre con l'altra applicare altro cioccolato bianco internamente a saldare tra loro anche le pareti stesse.

Mantenere il tutto fermo per un minuto circa e procedere poi incollando una parete alla volta sia alla base che alle altre chiudendo perfettamente il perimetro.

Applicare il cioccolato bianco su tutti i lati alti che andranno a contatto con i due pezzi del tetto.

Fissare i due pezzi di tetto simultaneamente mantenendoli premuti con delicatezza per un minuto almeno.

Fissare infine il comignolo con poco cioccolato bianco (se ne è rimasto ancora abbastanza fluido...! ;-D )

Sciogliere e temperare il rimanente cioccolato bianco e metterlo in un sac-a-poche con bocchetta stellata piccola.

Decorare a piacimento tutti gli spigoli a vista della casa compresa la giuntura centrale tra i due pezzi del tetto.

Spalmare infine un po' di cioccolato bianco davanti alla soglia di casa nonché sulla parte piatta del comignolo e cospargerli di confettini colorati.

Modellare un soggetto di marzapane (più o meno variamente colorato!) e collocarlo sulla base accanto alla casetta.

Spolverizzare con pochissimo zucchero a velo a simulare l'effetto "neve".

Ecco un po' di foto da angolazioni diverse:

-La soglia...

- Il retro...


- Da sopra...

Buona giornata e a presto!

39 commenti:

  1. Eh si', si comincia sempre per far felici i figli...e poi, anno dopo anno, non si sa dove si puo' andare a finire...Felice Anno Nuovo!!
    http://roberta-lavaligiasulletto.blogspot.com/2011/12/gingerbread-house-giorno-2.html

    RispondiElimina
  2. buongiorno maestro e bentornato :-)
    questa casetta è davvero deliziosa, sei sempre il migliore :-) vedo però che anche il piccolo chef sa già il fatto suo...attento ehhh!! fra un po' mi sa che sarà lui a postare sul blog :-)
    ti auguro un felicissimo anno nuovo
    Mirka

    RispondiElimina
  3. @Roberta: grazie! Buon anno anche a voi!

    @Mirka: ciao carissima!
    Eheheh il piccolo impara alla svelta, mi sa che tra poco sarò io a rimanere indietro e a chiedergli ripetizioni!

    Auguroni anche a te per un nuovo anno ricco di ogni bene!

    RispondiElimina
  4. Che casetta deliziosa!! Buona settimana e Buon Anno nuovo!!
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Un amore questa casetta a quattro mani, lo stai tirando su bene il piccolo chef ;-)

    RispondiElimina
  6. Nanni mi sa che il piccolo chef ha proprio un futuro da pasticcere! Le orme del papà le sta seguendo bene!!!
    E' stupenda questa casetta, siete stati bravissimi!
    Approfitto anche per farti gli auguri di buone feste. Arrivo in netto ritardo sul Natale, ti auguro tante cose belle per i giorni a venire! Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. COMPLIMENTI , IL TUO PICCOLO CHEF SEGUE LE ORME DEL PADRE....TANTI AUGURI

    RispondiElimina
  8. Ma che bella!
    Ed è anche bello vedere i piccoli apprendisti.
    Sono una patita del cioccolato, cercherò di seguirti - time permitting :))

    RispondiElimina
  9. che bella questa casetta! non vedo l'ora che il Leoncino cresce così li faremo insieme anche noi!
    ciao e buone feste!
    Valeria

    RispondiElimina
  10. è meravigliosa davvero!!complimenti ai cuochi!!!

    RispondiElimina
  11. @Carmen: grazie! Buona settimana a te e tanti auguri per il nuovo anno!

    @Stefania: ...e guarda che non so alla fine chi di noi due si è divertito di più! ;-)
    A presto!

    @Tery: ciao! Ma figurati, io sono sparito per settimane senza passare né quì né altrove, ti ringrazio di cuore per il pensiero e per l'augurio!
    Un abbraccio a te e a presto

    @Antonella: grazie! Ci divertiamo un sacco insieme!
    Tanti auguri anche a te!

    @Rosy: grazie! Ed io mi auguro di aver tempo per pubblicare ancora altre cose da farti seguire! ;-)
    Buona giornata!

    @Valeria: Grazie! Vedrai che bello e che divertimento! Buone feste anche a voi!

    @Vale: grazie, riporterò i tuoi complimenti allo chef... ;-)))
    Ciao!

    RispondiElimina
  12. ma che carinaaa!! ma è un peccato anche mangiarla!! complimenti davvero bella

    RispondiElimina
  13. Complimenti! Ne ho fatta una con le spezie alcuni anni fa e poi non mi sono più cimentata perchè troppo difficile.
    Auguroni!!!!

    RispondiElimina
  14. Mamma mia ma è un capolavoro questa casetta!!! Bellissima, davvero! Poi con l'aiuto del piccolo chef tutto dev'essere stato più facile...ehehehehe. Un abbraccio e buone feste!

    RispondiElimina
  15. Ti ho conosciuta per caso, ma le tue creazioni mi ha ipnotizzato…
    sei bravissima chissà quanto tempo ci metti per realizzare queste meraviglie hai da svelarmi qualche segreto ;-)
    buone feste rosa.kreattiva

    RispondiElimina
  16. @Debora: infatti ci è dispiaciuto un sacco romperla... ma poi mangiandola non era male e ci siamo ripresi del dispiacere! ;-)
    Grazie e a presto!

    @Erika: grazie dei complimenti! Auguroni anche a te!!!

    @Kiara: ormai senza di lui non vado più da nessuna parte! Grazie una abbraccio a te e buon tutto!

    @Rosa: il primo segreto che ti svelo è che... sono un uomo!! ;-)))
    Buone feste a te e a presto!

    RispondiElimina
  17. ammettilo che senza il tuo aiutante non saresti stato capace!!!!Tanti auguri a te e family

    RispondiElimina
  18. è bellissima ed il piccolo chef sembra davvero essere un degno erede del papà, dalle foto pare abbia una manualità che è già tutta un programma! Bravissimi! Teresa

    RispondiElimina
  19. Che dolcezza questo post, il piccolo aiutante è un amore e la casetta fantastica! Grandissimi!!! Tanti tanti tanti auguri di buone feste a te e famiglia!

    RispondiElimina
  20. Piccoli pasticceri crescono :) Dolcissimo post!

    RispondiElimina
  21. Quel pupazzo di neve è fenomenale!
    Complimenti al maestro Nanni e al piccolo apprendista!
    Auguro a tutti Buone Feste!
    Gabriella

    RispondiElimina
  22. Una casetta così bella non riuscirei mai a mangiarla!Stupenda!
    notte e buon anno!

    RispondiElimina
  23. @Lucy: hai indovinato!
    Speriamo di riuscire a stargli dietro... ;-)
    Grazie e auguroni anche a te ed alla tua bellissima famiglia! :-)

    @Teresa: E pare che si diverta pure!! ;-D
    Grazie mille e a presto!

    @Marinora: grazie carissima!
    Ti faccio tantissimi auguri di ogni bene per il nuovo anno!

    @Monica: ...o meglio ancora si dovrebbe dire "piccoli pasticceri lievitano"...? eheheheh Battutaccia, eh? ;-D
    Grazie e a presto!

    @Gabriella: ti confesso un segreto: il piccolo si era già esercitato col cioccolato plastico e l'omino di neve è stato da subito il suo preferito... ;-)
    Grazie e auguroni anche a te e famiglia!

    @Angelica: basta trovare il coraggio di rompere il primo pezzetto ed assaggiarlo... ;-)
    Grazie mille!
    Buona notte ed auguri di buon anno anche a te!!

    RispondiElimina
  24. bentornato,Nanni!!e che meraviglioso ritorno:))questa casetta è una delizia per gli occhi,una fantastica miniatura!!!ha fatto bene,il piccolo chef, a chiederti di farla :)e poi,quant'è concentrato sul suo lavoro,che bravo!!!tanti cari auguri di buon anno,che porti tutto cio' che piu' desiderate tu e la tua famiglia!!a presto

    RispondiElimina
  25. Figurati che ora invece mi sta richiedendo tutta la schiera di lievitati natalizi!

    Grazie, ed anche a te e famiglia l'augurio sincero di ogni bene per l'anno che verrà :-)

    RispondiElimina
  26. Che meraviglia vedere il piccolo chef:) complimenti a te e a lui e tanti auguri di Buon Anno
    Rosa Maria

    RispondiElimina
  27. Ciao Nanni!!!! Innanzitutto ti faccio tantissimi auguri di Buon Natale in ritardo e anche quelli di Buon anno...La tua casetta è davvero bellissima!!! Anche perchè l'ha fattaproprio tutta a partire dal progetto!!! Di solito le casine che vedevo in giro non mi piacevano perchè erano tutte piene di roba colorata e le trovavo un po' kitch...Questa invece è molto fine e davvero bella...un bacione a te e alla tua famiglia!!!

    RispondiElimina
  28. @Rosa Maria: grazie per i complimenti!
    Tanti auguri anche a te e famiglia!

    @Martina: grazie carissima, sono felice ti piaccia il nostro stile minimal-familiare! eheheheh ;-)))

    Replico con gioia a te e Mauro tutti gli auguri Natale compreso visto che sono rientrato sul blog da pochissimo! ;-)
    A presto!

    RispondiElimina
  29. naturalmente a casa tua solo cioccolati gran cru! la casetta è bellissima, e il piccolo chef sempre più bravo e professionale :-)
    Tantissimi auguri a te e famiglia!!!

    RispondiElimina
  30. Roba da fare invidia alla strega cattiva di Hansel e Gretel! Complimenti ;)

    RispondiElimina
  31. Ma che bella casetta!
    Poi il piccolo chef con la sac a poche in mano è uno spettacolo!
    Lo stai crescendo bene, eh???
    Un abbraccio e un augurio di buone feste!

    RispondiElimina
  32. a parte che fai tutto il modesto mentre questa casetta è bellissima, super-precisa e non le pende un pelo, insomma, la tua consueta maestria.
    e comunque vedere piccolo chef in azione è una cosa bellissima!
    sei troppo forte!
    un abbraccio e un augurio di cuore

    RispondiElimina
  33. @Francesca: è vero! Quando li hai assaggiati (e magari ti tocca comprarne 2kg alla volta) poi non mangi più gli altri! ;-)
    Grazie mille, un abbraccio ed ancora auguri a voi!

    @Doriana: grazie dei complimenti! Auguri e a presto!

    @Commis: eh si, il ragazzo ha già il suo stile! eheheheh ;-)
    Un abbraccione a te e buon anno!

    @Gaia: ma grazie! Riporterò i tuoi complimenti allo chef ovviamente... ;-DDD
    Un abbraccione e tante buone cose anche a te e famiglia!

    RispondiElimina
  34. Buonasera, complimenti per la casetta, è molto bella! Volevo chiedere un chiarimento da inesperta quale sono con la pasta frolla... le mie pareti di pasta frolla si spaccano facilmente ed avevo pensato che fosse perchè erano troppo sottili (sono spesse mezzo centimentro a testa) ma dando un'occhiata in giro vedo che c'è chi le fa anche più sottili e non hanno di questi problemi. A questo punto mi chiedo se il problema non sia la ricetta più che lo spessore della frolla...

    RispondiElimina
  35. Può essere la ricetta certo, una pasta frolla per un applicazione del genere non deve essere troppo friabile, è bene perciò ci sia sempre una buona quantità di zucchero per dare struttura.
    Oppure può essere la cottura scarsa...

    Grazie dei complimenti e a presto!

    RispondiElimina
  36. Ma che bel quadretto di vita familiare :))

    p.s. il "tetto coibentato con del marzapane" poteva venire in mente giusto a te!!!!

    Auguroni, nannibis! ;)

    RispondiElimina
  37. No, è che con la certificazione energetica per gli edifici tutte le nuove costruzioni (nessuna esclusa) devono rispondere a certi requisiti... ahahahahah ;-DDD

    Grazie carissimo, auguroni di cuore anche a te!

    RispondiElimina
  38. chissà quel tenero cuccioli da chi ne ha preso .... *__^
    avete fatto una bella casetta... manca solo Hansel e Gretel ^__^
    lia

    RispondiElimina
  39. Infatti nella fantasia del piccolo questa era la casa di Babbo Natale! :-D

    RispondiElimina

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
QUESTO BLOG NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA, IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITÀ. PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA LEGGE N° 62 DEL 7/03/2001